Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza dal 20 dicembre: orari e i 150 euro?

Reddito di cittadinanza dal 20 dicembre: orari e i 150 euro?

Scopri a chi spetta il pagamento del reddito di cittadinanza del 20 dicembre 2022 e sui tempi del bonus 150 euro su Rdc.

di The Wam

Dicembre 2022

Il pagamento del reddito di cittadinanza (Rdc) di dicembre 2022 è previsto oggi, 15 dicembre 2022, per chi non lo ha ricevuto a metà mese. Vediamo a che ora è previsto l’accredito e a chi spetta. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegrame nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Quando arriva il reddito di cittadinanza nel mese di dicembre?

Il pagamento del reddito di cittadinanza di dicembre 2022 arriverà da oggi, martedì 20 dicembre 2022, dopo le ore 13.30, per chi non ha percepito la ricarica a metà mese.

Il sussidio spetta a tutti quei beneficiari che non hanno completato il ciclo di pagamenti di 18 rate previsto con il contributo economico. Leggi l’articolo che spiega come controllare il saldo dell’Rdc.

Anche il pagamento della pensione di cittadinanza avverrà oggi, 20 dicembre 2022, a partire dalle ore 13.30, per titolari di Rdc che hanno raggiunto i 67 anni di età e che hanno già percepito almeno una rata del sussidio in passato.

Potete segnalarci su TheWam.net, alla chat Telegram dedicata all’Rdc, se avete registrato ritardi nei pagamenti mensili del sussidio, come avvenuto per alcune famiglie a ottobre 2022 e novembre 2022. L’INPS, in quel caso, ha citato ulteriori controlli, su alcuni nuclei familiari, per giustificare i ritardi.

Il 13 dicembre sono state erogate alcune mensilità proprio per i nuclei familiari che aspettavano la ricarica di novembre 2022.

Su TheWam.net abbiamo descritto ritardi nei pagamenti dei 150 euro a dicembre 2022 ed entro quando bisogna spendere i 150 euro su Rdc. Inoltre, sul sito, abbiamo spiegato entro che giorno spendere l’Rdc di dicembre 2022.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

orari-reddito-di-cittadinanza-dicembre-2022-anticipo
L’INPS ha disposto il pagamento del reddito di cittadinanza di dicembre 2022.

Cosa cambia con il reddito di cittadinanza 2023?

La Legge di Bilancio 2023 mira a ridurre la durata dell’Rdc a sette mesi per gli occupabili, anche se ora la soglia potrebbe scendere a sette mesi se passasse un nuovo emendamento, che non rientrano fra le famiglie che hanno a carico:

I nuclei familiari, che rientrano nelle categorie precedenti, avranno diritto a percepire l’Rdc per 12 mesi.

Nel 2023, inoltre, sarà obbligatorio partecipare ai corsi formativi promossi dai centri dell’impiego e accettare la prima offerta di lavoro. Se passerà un nuovo emendamento, proposto dal ministro dell’istruzione e del Merito, i percettori dell’Rdc fino a 29 anni dovranno completare la scuola dell’obbligo.

Quando arriva il bonus 150 euro sul reddito di cittadinanza?

Il pagamento del bonus 150 euro sull’Rdc deve essere pagato in automatico sulla carta Rdc a chi non li ha ricevuti nel mese di novembre 2022. L’INPS non ha fornito tempistiche certe per gli accrediti.

Per alcuni beneficiari i pagamenti del contributo economico sono stati effettuati il 14 dicembre 2022.

Come funziona la carta del reddito di cittadinanza?

Quando la domanda per l’Rdc viene accettata, i cittadini ricevono una carta di pagamento prepagata grazie alla quale possono ricevere mensilmente i fondi erogati dallo Stato.

La carta del reddito di cittadinanza si può usare per pagare le spese quotidiane e per accedere ai servizi pubblici che non rientrano fra quelli vietati.

Ogni cittadino riceve un massimo di diciotto mensilità del contributo economico che, poi, può essere rinnovato se permangono i requisiti per ricevere il sussidio.

I pagamenti del rinnovo dell’Rdc sono versati sulla stessa carta, se a richiedere il sussidio è la stessa persona, e su un nuova carta se a occuparsi della richiesta è un’altra persona del nucleo familiare.

Quando dura il reddito di cittadinanza?

L’Rdc è un contributo economico erogato dallo Stato italiano per un periodo massimo di diciotto mesi, dopo i quali può essere rinnovato, previa sospensione di un mese.

Se la bozza della Legge di Bilancio 2023 verrà approvata, la durata dell’Rdc verrà ridotta a otto mesi per chi è giudicato in grado di lavorare, i cosiddetti “occupabili“, e a dodici mesi per quelle famiglie che hanno a carico figli minorenni, persone con almeno 60 anni o un familiare con disabilità ai fini ISEE.

Dal 2024 è poi prevista l’abrogazione del reddito di cittadinanza, che non verrà più erogato, per essere sostituito da nuovi sussidi.

Oltre alle pensioni da 2100 euro tagliate per 2 anni, sulla Legge di Bilancio 2023 leggi anche:

Chi è escluso dal reddito di cittadinanza?

Non è possibile richiedere l’Rdc se non si soddisfano i requisiti economici, di residenza o soggiorno e le altre prescrizioni visibili nella scheda requisiti del sito ufficiale del sussidio.

Chi chiamare se non arriva il reddito di cittadinanza?

I beneficiari dell’Rdc possono ottenere informazioni sul sussidio telefonando al numero gratuito Inps 803 164 dove gli operatori rispondono dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00 e il sabato dalle 08:00 alle 14:00.

Cosa succede dopo i 36 mesi del reddito di cittadinanza?

Il Reddito di Cittadinanza è pagato per 18 mesi, poi può essere rinnovato dopo la sospensione di un mese. Anche dopo 36 mesi è possibile rinnovare il sussidio, previa sospensione di un mese, se vengono soddisfatti i requisiti per percepire il contributo economico.

Non esiste, infatti, un limite di rinnovi possibili per il reddito di cittadinanza. Come abbiamo visto, però, qualora a bozza dell’ultima Legge di Bilancio (2023) fosse approvata, la durata dell’Rdc deve essere ridotta a otto mesi per gli occupabili e dal 2024 è prevista l’abrogazione del sussidio.

Cosa si può pagare con il reddito di cittadinanza 2022?

La carta Rdc consente di pagare bollette e servizi come mense scolastiche e bollette, presso gli uffici postali e gli esercizi commerciali abilitati. Con la scheda si possono comprare diversi beni di consumo che non rientrino nella merce o nei servizi vietati.

Il divieto di acquisto si applica a:

Quando viene revocato il reddito di cittadinanza?

La revoca dell’Rdc si applica quando uno dei componenti della famiglia:

Il reddito di cittadinanza è sospeso se non si aggiorna l’Isee entro il 31 gennaio dell’anno; la rata di gennaio sarà comunque regolarmente corrisposta.

I pagamenti riprenderanno quando sarà fornito il nuovo Isee nel caso in cui si rispetteranno i requisiti necessari a ricevere il contributo economico.

Fonti e Materiale di Approfondimento

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp