Reddito di cittadinanza si sdoppia nel 2021?

Il reddito di cittadinanza si sdoppierà nel 2021? L'Rdc sarà chiesto da molte più famiglie e forse dovrà perciò cambiare. I sussidi potrebbero diventare due.

3' di lettura

Il reddito di cittadinanza potrebbe cambiare. Già nel 2021. Ci sono numeri importanti da tenere in considerazione. Più famiglie che lo chiederanno, a causa della crisi economica innescata dal Coronavirus. Andiamo a vedere le ipotesi più concrete. (Qui la pagina con tutte le news sul reddito di cittadinanza).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Il reddito di cittadinanza si sdoppierà?

Una delle strade è quella di sdoppiare l’Rdc, creando due misure. Un reddito di cittadinanza per chi non può lavorare, sussidio ridimensionato per chi andrebbe a sottoscrivere il Patto per il Lavoro. Potenziamento del sistema per aiutare i beneficiari a trovare un’occupazione.

Resta un punto interrogativo sui contratti di collaborazione dei Navigator, che molto spesso si sono rivelati inutili in questo compito, e potrebbero essere sostituiti da nuove figure specializzate. (Il link al gruppo facebook per confrontarsi sui bonus)

Dati sull’occupazione

Il reddito di cittadinanza si è dimostrato efficace come strumento di contrasto alla povertà, meno valido per le politiche attive del lavoro. Un dato per tutti: dei  1.369.779 cittadini, che dovevano stipulare il Patto per il Lavoro, 352.068 hanno trovato un’occupazione e sono il 25,7%.

Uno su quattro, insomma. Un trend che ora il governo vorrebbe invertire. Anche perché, come dicevamo, aumenteranno le richieste del sussidio a causa della crescita della povertà.

Reddito di cittadinanza modulo e lavoro. La guida
Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza nel 2021: a chi spetterà

A febbraio 2021 bisognerà rinnovare l’Isee per chi percepisce il reddito di cittadinanza. Molte famiglie, come spiegato in una guida dedicata, rischiano di perdere il sussidio. Tutto dipenderà dai dati patrimoniali riferiti al 2019, che saranno inseriti proprio nell’Isee 2021.

Si dovrà attendere il rilascio di una Dsu (Dichiarazione sostituita unica) aggiornata al 2021. Chi, nei 12 mesi precedenti alla domanda ha presentato delle dimissioni, non può chiedere il sussidio. Può farlo la sua famiglia, ma la persona che si è dimessa non sarà inclusa nella definizione del parametro di scala di equivalenza. Chiaro che, con queste premesse, l’importo sarà inferiore.

Potrebbero interessarti:


Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie