Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza 2023: le novità in breve

Reddito di cittadinanza 2023: le novità in breve

Scopri quali sono tutte le novità in arrivo per il reddito di cittadinanza nel 2023 con la nuova Legge di Bilancio.

di The Wam

Dicembre 2022

Come sarà il Reddito di cittadinanza 2023? Ne parliamo in questo approfondimento nel quale vedremo per chi si ridurrà la durata del sussidio a sette mesi, quali sono gli obblighi da rispettare per continuare a percepire l’Rdc, inclusi quelli relativi a lavoro e formazione e come cambierà il pagamento dell’affitto. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegrame nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Come cambia il Reddito di cittadinanza 2023?

Il Reddito di cittadinanza 2023 cambierà in modo sostanziale garantendo solo sette mesi di sussidio e non più diciotto alle persone giudicate “occupabili”, obbligandole poi ad accettare la prima offerta di lavoro proposta dal centro dell’impiego e a partecipare ai corsi di formazione per continuare a ricevere il sussidio.

Ecco un elenco delle principali novità dell’Rdc 2023:

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

reddito-di-cittadinanza-2023-novita-riassunto
Numerose novità in arrivo per il Reddito di cittadinanza 2023.

Reddito di cittadinanza 2023: più controlli in arrivo

Nel 2022 l’INPS ha bloccato 240mila domande di accesso all’Rdc per carenza nei requisiti e altre 50mila pratiche sono state sospese, in attesa di ulteriori verifiche. Questi controlli sugli aspiranti beneficiari del sussidio continueranno anche nel 2023.

Gli accertamenti sui percettori del Reddito di cittadinanza, nel 2023, vedranno ancora collaborare l’INPS con il ministero della Giustizia, scambiando dati e informazioni utili per la concessione o la revoca del sussidio.

Quando dura il reddito di cittadinanza?

Oggi il Reddito di cittadinanza dura diciotto mesi e può essere rinnovato, se permangono i requisiti, dopo un mese di stop dei pagamenti, ma nel 2023 le cose cambieranno.

Con la Legge di Bilancio 2023, come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, la durata dell’Rdc viene ridotta a sette mesi per chi è definito occupabile e a dodici mesi per tutti gli altri, ossia famiglie con a carico:

Dal 2024 è poi prevista l’abrogazione del reddito di cittadinanza. Il contributo economico, come annunciato dagli esponenti del Governo Meloni, sparirà per lasciare posto a nuove misure di sostegno.

Una delle ipotesi è il ritorno al reddito di inclusione. Ne parliamo in dettaglio nel prossimo paragrafo.

Oltre alle pensioni da 2100 euro tagliate per 2 anni, sulla Legge di Bilancio 2023 leggi anche:

Reddito di cittadinanza 2023, poi Rei o reddito di solidarietà dal 2024?

Dal 2024 il Governo dovrà introdurre nuovi strumenti di sostegno alle fasce della popolazione più vulnerabile per sostituire il Reddito di cittadinanza. Al momento, ci sono solo delle ipotesi sul tavolo:

orari-reddito-di-cittadinanza-dicembre-2022-anticipo
L’INPS ha disposto il pagamento del reddito di cittadinanza di dicembre 2022.

Chi è escluso dal reddito di cittadinanza oggi?

Oggi non è possibile richiedere l’Rdc se non si soddisfano i requisiti economici, di residenza o soggiorno e le altre prescrizioni visibili nella scheda requisiti del sito ufficiale del sussidio: redditodicittadinanza.gov.it.

Nel video di seguito illustriamo i problemi di accesso all’area riservata dal sito Rdc, che si sono verificati nelle ultime settimane a ridosso del Natale 2022.

Cosa si può pagare con il reddito di cittadinanza 2022?

La carta Rdc permette di pagare:

Il divieto di acquisto si applica a:

Quando viene revocato il reddito di cittadinanza?

La revoca dell’Rdc viene applicata quando almeno uno dei componenti della famiglia:

Il Reddito di cittadinanza viene, invece, sospeso se non si aggiorna l’Isee entro il 31 gennaio dell’anno; la rata di gennaio viene comunque regolarmente corrisposta.

I pagamenti riprenderanno quando sarà fornito il nuovo Isee, nel caso in cui si rispettino ancora i requisiti necessari a ricevere il contributo economico.

Fonti e Materiale di Approfondimento

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp