Reddito di Cittadinanza, niente panico: cosa sta succedendo

Reddito di Cittadinanza, niente panico: nessuno lo abolirà, ci saranno però delle modifiche, che entreranno in vigore dal 2022.

3' di lettura

Reddito di Cittadinanza – Due giorni duri per la misura bandiera del Movimento 5 Stelle, che ha ricevuto attacchi incrociati dalla coalizione di centro-destra (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) e da Italia Viva (il partito di Renzi) (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

L’attacco è cominciato da uno dei massimi rappresentanti della Lega e ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, che non ha digerito la decisione del Ministro delle Finanze, Daniele Franco, di finanziare gli ultimi mesi del Reddito di Cittadinanza del 2021 togliendo fondi ai congedi parentali e al pre-pensionamento per i lavori usuranti.

Specifichiamo subito una cosa, proprio per non creare panico: il Reddito di Cittadinanza c’è e ci sarà. Non sarà come lo conosciamo oggi, ci saranno cambiamenti sugli obblighi da rispettare e sui requisiti per ottenerlo.

La posizione del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, è stata neutra: senza esporsi ha invitato i partiti a riparlarne durante la discussione per la Legge di Bilancio, prevista per martedì prossimo.

Reddito di Cittadinanza, niente panico: cosa sta succedendo

Il Decreto Fiscale 2022 è stata l’occasione per chiamare in ballo il Reddito di Cittadinanza. Tra le varie proposte avanzate c’è stata quella di limitare il finanziamento del Reddito di Cittadinanza, perché ritenuto troppo oneroso per le casse dello Stato.

Il problema, secondo Giorgetti della Lega, è la natura assistenziale del sussidio che contrasta la povertà senza però dare la possibilità a chi lo percepisce di riuscire a trovare un lavoro.

Il problema c’è e lo sanno tutti, anche il Movimento 5 Stelle, ma certamente la soluzione non è né abolirlo e neanche diminuirne l’importo. Di questa posizione è l’attuale ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, che sta lavorando alla riforma del Reddito di Cittadinanza ormai da mesi.

In questo articolo abbiamo approfondito il piano di riforma, riassumendo si prospetta: un aumento dell’importo per le famiglie numerose e la rimodulazione in base al costo della vita dove risiede il beneficiario; l’abbassamento del requisito della residenza da 10 a 2 anni; una flessibilità all’ingresso sui requisiti che riguardano il patrimonio e uno sgravio Irpef per chi riceve Rdc e lavora.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di Cittadinanza, obbligo lavorativo e formativo

Uno degli obblighi che verranno introdotti sarà probabilmente quello formativo. È stato certificato, infatti, che il 70% dei beneficiari ha solo la licenza media, un requisito invalidante per la ricerca di un lavoro soddisfacente.

Ecco perché pare che saranno previsti dei corsi di formazione, non solo specializzanti, ma anche di cultura generale (una sorta di scuola) per chi decide di percepire il Reddito di Cittadinanza.

Reddito di Cittadinanza, niente panico: cosa sta succedendo
Reddito di Cittadinanza, niente panico: cosa sta succedendo

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie