Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza. Entrano in atto le novità previste dalla Legge di Bilancio 2022. Di che cosa si tratta?

6' di lettura

Entrano in atto le novità previste dalla Legge di Bilancio 2022. Di che cosa si tratta? Della Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza ecco cosa succede

È stata ufficialmente aggiornata la domanda telematica per richiedere, oltre che per continuare a percepire il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza.

È possibile effettuare gli aggiornamenti sui siti di

A partire dallo scorso 15 luglio, chi presenta la domanda in qualità di cittadino singolo o come nucleo familiare sigla in maniera automatica una DID: una dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.

Questa dichiarazione viene trasmessa in maniera del tutto automatica all’ANPAL, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro e prevede l’inserimento nel sistema informativo unitario delle politiche del lavoro.

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza, come funziona?

Prima di scoprire nel dettaglio cosa accade a chi ha già presentato la domanda per ottenere il RdC ricordiamo che si sottoscrive la DID in fase di presentazione della domanda contrassegnando le dichiarazioni che si trovano nei riquadri F e G.

Una volta evidenziate tali dichiarazione ci si rende immediatamente disponibili al lavoro, non solo come singoli soggetti, ma anche come intero nucleo familiare: tutti i percettori del RdC saranno considerati disponibili a trovare un’occupazione. Dall’altra parte, una richiesta di reddito di cittadinanza che non presenta la DID verrà considerata improcedibile.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza come fare?

La Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza, prima delle nuove disposizioni chiarite dall’INPS con il messaggio 2820 dello scorso 14 luglio 2022, dovrà essere integrata entro 30 giorni dal riconoscimento della stessa misura anti-povertà o, in ogni caso, entro le tempistiche richieste per la sottoscrizione dei patti per l’inclusione sociale.

Dopo aver presentato la domanda di RdC per la prima volta senza aver consegnato la DID, il cittadino avrà, dunque, 30 giorni di tempo per provvedere alla consegna della documentazione. Oltre questa tempistica il sostegno di contrasto alla povertà sarà sospeso.

Se, però, muovendovi sul sito dell’ANPAL vedete che risulta già presente una DID associata al vostro codice fiscale, non dovrete fare nulla: la Did sarà stata acquisita e voi sarete a posto così.

Ecco cosa chiarisce INPS a proposito della Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza:

Ricordiamo che la DID è un nuovo modulo per rafforzare la misura dal punto di vista dell’incrocio tra domanda e offerta di lavoro.

L’inserimento dei percettori di RdC nel mondo del lavoro è spesso uno dei punti deboli della misura: solo una minima parte dei beneficiari di Reddito di Cittadinanza ha trovato un impiego, mentre sono ancora parecchie le persone che restano “senza far niente”.

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza: le altre novità sul RdC

Tra le novità del 2022 non c’è solo la Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza, ma anche:

  • la possibilità di richiedere più carte RdC per la famiglia e distribuirle tra i membri maggiorenni. Questi, però, solo se l’importo della prestazione supera i 200 euro;
  • il pericolo della revoca dopo due offerte di lavoro congrue rifiutate, mentre chi ha chiesto e ottenuto il rinnovo della prestazione non potrà rifiutare nemmeno un’offerta;
  • le aziende potranno offrire un posto di lavoro ai cittadini che percepiscono la misura a Cinque Stelle e, in caso di rifiuto, potranno comunicarlo all’INPS;
  • dopo il primo rifiuto di un’offerta di lavoro scattano dei tagli sull’importo totale di 5 euro al mese;
  • le aziende che assumeranno i beneficiari della misura di contrasto alla povertà potranno godere di uno sconto importante sui contributi;

Inps, in collaborazione con il Ministero della Giustizia, ha intensificato i controlli per quel che concerne i percettori indebiti, con condanne pendenti da meno di dieci anni.

Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza: le ricariche del Reddito

did per chi ha fatto domanda del reddito di cittadinanza
Did per chi ha fatto domanda del reddito di cittadinanza.

Accantoniamo il discorso della Did per chi ha già fatto domanda del reddito di cittadinanza e parliamo delle prossime ricariche della misura. Quando arriveranno? Le ricariche di metà mese per chi ha:

  • inoltrato la domanda per la prima volta a giugno 2022
  • chiesto il rinnovo nel mese di giugno, dopo avere percepito il RdC fino a maggio
  • ricevuto gli arretrati della misura

Sono arrivate puntualissime, con la data del 15 del mese, mentre le ricariche ordinarie della prestazione arriveranno il prossimo mercoledì 27 luglio 2022, intorno all’ora di pranzo.

Le lavorazioni dell’INPS sono iniziate proprio oggi e proseguiranno nella giornata di domani.

Per questo motivo, potrete visionare già la data di accredito sul vostro fascicolo online del cittadino mediante le credenziali digitali, come:

  • CNS
  • CIE
  • SPID

Con la ricarica ordinaria di fine mese, inoltre, verrà pagato il Bonus 200 euro, dunque, l’indennità una tantum per tutti coloro che hanno redditi che non superano i 35 mila euro. Chi ha chiesto il rinnovo della misura nel mese di luglio, invece, riceverà la ricarica con l’integrazione dell’indennità antinflazione nel mese di agosto 2022.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie