Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza e disoccupazione agricola

Reddito di cittadinanza e disoccupazione agricola

Reddito di cittadinanza e disoccupazione agricola sono compatibili? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Novembre 2023

Reddito di cittadinanza e disoccupazione agricola: le due prestazioni sono compatibili e quali sono gli importi? (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in italia. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Come funziona il Reddito di cittadinanza?

Il Reddito di cittadinanza costituisce un supporto finanziario mensile dedicato alle famiglie con un ISEE inferiore o uguale a 9.360 euro e che soddisfano requisiti specifici legati al reddito familiare, al patrimonio mobiliare e immobiliare. Per maggiori dettagli sui criteri richiesti, è possibile consultare il nostro articolo dedicato ai requisiti del Rdc.

Gli importi del Rdc si compongono di due parti. La quota A del Reddito di cittadinanza integra il reddito familiare, portandolo fino a 6.000 euro all’anno (7.560 euro per la Pensione di cittadinanza). L’importo erogato varia in base al numero dei membri del nucleo familiare e diminuisce se la famiglia ha altre fonti di reddito.

La quota B è dedicata a sostenere le spese relative all’affitto e può raggiungere un massimo di 3.360 euro all’anno per i beneficiari del Reddito di cittadinanza. Tuttavia, per coloro che ricevono la Pensione di cittadinanza, il limite massimo è inferiore e fissato a 1.800 euro.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Reddito di cittadinanza e disoccupazione agricola sono compatibili?

I lavoratori disoccupati che ricevono la disoccupazione agricola hanno il diritto di richiedere il Reddito di cittadinanza, a condizione che rispettino tutti i requisiti necessari. Infatti, è fondamentale rispettare precise condizioni legate all’ISEE del nucleo e al reddito familiare, entrambi parametri su cui influiscono le indennità di disoccupazione percepite, inclusa la disoccupazione agricola.

In aggiunta, gli importi del Reddito di cittadinanza si calcolano considerando il reddito familiare dei beneficiari e il reddito aumenta se si percepisce la disoccupazione agricola, in quanto rappresenta un introito.

Per farla breve, coloro che ricevono la disoccupazione agricola avranno importi inferiori rispetto a un nucleo familiare senza reddito.

Quali sono i requisiti necessari per richiedere il Reddito di cittadinanza?

Elenchiamo di seguito una serie di requisiti soggettivi legati a cittadinanza, residenza, ISEE, reddito e patrimoni che i richiedenti, inclusi i percettori di disoccupazione agricola, devono soddisfare per ottenere il Reddito di cittadinanza.

I requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno del Rdc

Per poter fare domanda per il Reddito di cittadinanza, è fondamentale soddisfare specifici requisiti relativi a cittadinanza, residenza e soggiorno, che sono i seguenti:

I requisiti economici del Rdc

Ecco di seguito i requisiti economici necessari per poter accedere al Reddito di cittadinanza nel corso del 2023:

Quanto si prende di Reddito di cittadinanza con la disoccupazione agricola?

Per determinare gli importi del Reddito di cittadinanza (quota A), si parte dal beneficio massimo assegnabile a un nucleo costituito da un singolo individuo a reddito zero, che è pari a 6.000 euro all’anno (500 euro al mese). Successivamente, si moltiplica questa cifra per il parametro della scala di equivalenza, il quale descrive la composizione del nucleo familiare.

Il risultato ottenuto rappresenta l’importo massimo di Rdc che il nucleo potrebbe percepire. Tuttavia, questo importo massimo è destinato al nucleo solamente se il suo reddito è pari a zero.

Nel caso in cui il nucleo abbia redditi, questi vengono sottratti dalla cifra massima spettante al fine di ottenere l’importo effettivo che la famiglia percepirà di Reddito di cittadinanza all’anno.

Reddito-di-cittadinanza-e-disoccupazione-agricola-sito
In foto, il sito ufficiale del Rdc.

Che cos’è la scala di equivalenza del Rdc?

Il parametro della scala di equivalenza rappresenta un valore numerico che descrive la composizione del nucleo familiare. Nel contesto del Reddito di cittadinanza, questo valore è determinato assegnando 1 punto al richiedente del Rdc, successivamente incrementato secondo il seguente schema:

Esempio di calcolo degli importi di Rdc con la disoccupazione agricola

Consideriamo un caso di una famiglia composta da due adulti e due minori che ha percepito la disoccupazione agricola e ha un reddito annuo di 4.000 euro. Per prima cosa, calcoliamo l’ipotetico importo massimo di Reddito di cittadinanza che un nucleo così composto, ma a reddito zero, potrebbe percepire.

In questa situazione, il parametro della scala di equivalenza del nucleo familiare è stabilito a 1,8. Questo valore si ottiene attribuendo 1 al richiedente della prestazione, a cui si aggiungono: + 0,4 per l’altro genitore e + 0,2 per ciascun figlio minorenne.

Di conseguenza, per determinare l’importo annuale spettante di Reddito di cittadinanza, è necessario moltiplicare l’importo massimo assegnabile a un individuo a reddito zero (6.000 euro) per il parametro della scala di equivalenza, ossia 1,8.

Dal calcolo otteniamo 10.800 euro, cioè l’importo massimo che un nucleo così composto potrebbe ricevere all’anno se fosse senza reddito. Poiché però il nostro nucleo ha un reddito di 4.000 euro all’anno dobbiamo sottrarre questa cifra dai 10.800 euro.

Togliendo i 4.000 euro di reddito familiare del nucleo dai 10.800 euro, abbiamo un importo 6.800 euro (= 10.800 euro – 4.000 euro). Questa cifra rappresenta l’importo annuale che la nostra famiglia riceverà dall’INPS a titolo di Rdc. In altre parole, si tradurrebbe in circa 566 euro al mese di Rdc (= 6.800 euro / 12).

FAQ: domande frequenti sul Reddito di cittadinanza

Quali sono i requisiti per mantenere il Reddito di cittadinanza?

Per mantenere il Reddito di cittadinanza è necessario rispettare alcuni requisiti. Questi includono la partecipazione a percorsi di inclusione sociale e lavorativa, la ricerca attiva di lavoro e la comunicazione tempestiva di eventuali cambiamenti nella situazione familiare o economica.

Reddito di cittadinanza requisiti per i single: cosa cambia?

I single dovranno rispettare gli stessi requisiti applicati agli altri nuclei familiari per ricevere l’Rdc. Leggi come funziona l’Rdc per i single.

Reddito di cittadinanza requisiti ISEE: quale soglia non superare?

Il tetto ISEE delle famiglie beneficiarie del Reddito di cittadinanza è fissato a 9.360 euro all’anno.

Reddito di cittadinanza spese ammesse 2023: quali sono?

Con i soldi del Reddito di cittadinanza si possono comprare beni di prima necessità, pagare bollette e servizi che non rientrano fra le spese vietate con l’Rdc: per esempio alcolici, tabacco, gioco d’azzardo, articoli di pellicceria e gioielleria, armi, materiale pornografico, servizi assicurativi e di trasferimento di denaro, noleggio, acquisto o leasing di navi e imbarcazioni da di porto nonché servizi portuali.

Posso verificare il saldo della carta Rdc sul sito dell’INPS?

No, sul sito dell’INPS non è possibile controllare il saldo del Redito di cittadinanza, ma solo lo storico dei pagamenti e lo stato della domanda.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp