Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura: come funziona

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura. Scopri come funziona e quali sono le regole da seguire.

3' di lettura

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura. Scopriamo insieme cosa dice la legge e come funziona in questi casi (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Nell’articolo approfondiremo anche esistono tempistiche massime da rispettare e quali sono i moduli da tenere in considerazione per comunicare all’Inps le informazioni previste.

Se siete interessati all’argomento, non resta che continuare a leggere l’articolo.

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura: cosa dice la legge

Analizziamo insieme il concetto di malattia e reddito di cittadinanza.

La legge prevede che l’Rdc lo possano ricevere anche coloro che hanno persone nel nucleo familiare ricoverate in strutture pubbliche o private.

È importante, però, che si tratta di ricoveri a carico dello Stato e che vengano rispettate determinate tempistiche su requisiti e comunicazioni da inviare all’Inps.

ASSEGNO UNICO 2022: I NUOVI IMPORTI

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura: quando comunicare all’Inps

Il sito ufficiale del reddito di cittadinanza, nella sezione delle domande più frequenti, ci aiuta a fare chiarezza su come funziona reddito di cittadinanza e ricovero in struttura.

I beneficiari dell’Rdc che devono restare sotto osservazione in strutture pubbliche a carico dello Stato per periodi di lungodegenza, sono tenuti a comunicarlo all’Inps.

Per ricovero in lungodegenza si intende un periodo che va oltre i sessanta giorni.

Le strutture prese in considerazione ai fini del reddito di cittadinanza sono quelle residenziali di lungodegenza che forniscono il servizio ospedaliero destinato per lo più ad accogliere anziani che necessitano sia di assistenza che di trattamenti fisioterapici, o per ottenere un miglioramento della propria condizione di salute o per impedirne un peggioramento. 

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura: come comunicare

Ricovero in struttura e reddito di cittadinanza: cosa e come bisogna comunicare all’Inps? Facciamo chiarezza anche su questo punto.

All’Inps bisogna presentare un apposito modulo compilato in tutte le sue parti: si tratta del modello Rdc-com.

Bisogna consegnarlo all’ente di previdenza sociale anche se solo un membro del nucleo familiare del beneficiario è coinvolto in un ricovero di lungodegenza.

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura.

Reddito di cittadinanza e ricovero in struttura: in caso di dimissioni?

In caso di dimissioni dalla struttura di lungodegenza la regola non cambia. Bisogna sempre darne comunicazione ufficiale all’Inps.

Anche in questo caso bisognerà compilare il modulo Rdc-com. È lo stesso usato per comunicare il ricovero dell’interessato.

L’importante è rispettare le scadenze: entro trenta giorni dalla variazione del luogo di ricovero.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie