Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza ed eredità

Reddito di cittadinanza ed eredità

Reddito di cittadinanza ed eredità: come funziona? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Dicembre 2023

In questo articolo parleremo di Reddito di cittadinanza ed eredità e sapremo cosa si rischia se non si dichiarano eventuali somme o beni ricevuti come eredità (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in italia. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Che cos’è il Reddito di cittadinanza?

Il Reddito di cittadinanza rappresenta una forma di sostegno istituita dallo Stato italiano, rivolta alle famiglie con limitate disponibilità economiche.

La sua finalità è quella di offrire un aiuto concreto a chi si trova in condizioni di difficoltà, stabilendo però specifici requisiti per l’accesso, che riguardano la situazione reddituale e patrimoniale del richiedente. In questo articolo perciò, vedremo in che modo ricevere un’eredità può minare il diritto al Rdc.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Reddito di cittadinanza ed eredità: come funziona?

Una questione rilevante riguarda l’impatto che un’eventuale eredità può avere sul Reddito di cittadinanza. In particolare, è importante comprendere come l’eredità influisca sui requisiti economici necessari per beneficiare di tale sussidio.

Nello specifico, si pone la domanda se i beni ereditati contribuiscano a modificare la situazione economica del beneficiario in modo tale da influenzare il suo diritto a ricevere il Rdc.

Per rispondere semplicemente, i beni ereditari non costituiscono problemi solo se chi li eredita mantiene comunque i requisiti di reddito e patrimoni necessari per beneficiare del Rdc. Ad esempio, nel caso del patrimonio immobiliare, la ricezione di un immobile o di una quota immobiliare può determinare la perdita del diritto al Reddito di cittadinanza se il valore complessivo del patrimonio supera i 30.000 euro, escludendo la casa di abitazione.

Quali sono gli obblighi del percettore di Rdc caso di eredità?

L’acquisizione di beni ereditari da parte dei percettori di Rdc impone specifici obblighi di dichiarazione. È necessario informare l’INPS, entro 15 giorni dall’ottenimento dell’eredità, di ogni variazione patrimoniale che possa influire sui requisiti per il Reddito di cittadinanza. Ciò include l’eredità di somme o valori che, da soli o sommati ai beni già posseduti, superino le soglie patrimoniali stabilite per l’accesso al sussidio.

Come comunicare l’eredità all’INPS

La normativa del Rdc obbliga i percettori a segnalare ogni tipo di cambiamento avvenuto nella situazione reddituale o patrimoniale utilizzando il modello “RdC-Com Esteso”. Questa procedura può essere effettuata online attraverso il sito dell’INPS, presso gli Istituti di patronato o i Centri di assistenza fiscale.

Nello specifico ecco le tempistiche entro cui comunicare all’INPS eventuali variazioni patrimoniali a seguito di un’eredità:

Le conseguenze della mancata comunicazione

La mancata o fraudolenta comunicazione delle variazioni patrimoniali o reddituali può portare a sanzioni, inclusa la perdita del Reddito di cittadinanza.

Inoltre, coloro che perdono il diritto al Reddito di cittadinanza sono obbligati a restituire quanto percepito indebitamente.

Quali sono i requisiti necessari per non perdere il Reddito di cittadinanza

I percettori di Rdc che ricevono un’eredità non perdono il diritto alla prestazione, se mantengono però i requisiti necessari per beneficiarne e che ora vedremo in dettaglio.

Reddito-di-cittadinanza-ed-eredita-sito
Il sito ufficiale del reddito di cittadinanza.

Requisiti da soddisfare per mantenere il Rdc

Le famiglie che ricevono il Reddito di cittadinanza e ricevono un’eredità  devono ancora adempiere ai seguenti criteri per conservare il diritto al beneficio:

FAQ: domande frequenti sul Reddito di cittadinanza

Quali sono i requisiti per mantenere il Reddito di cittadinanza?

Per mantenere il Reddito di cittadinanza è necessario rispettare alcuni requisiti. Questi includono la partecipazione a percorsi di inclusione sociale e lavorativa, la ricerca attiva di lavoro e la comunicazione tempestiva di eventuali cambiamenti nella situazione familiare o economica.

Reddito di cittadinanza requisiti per i single: cosa cambia?

I single dovranno rispettare gli stessi requisiti applicati agli altri nuclei familiari per ricevere l’Rdc. Leggi come funziona l’Rdc per i single.

Reddito di cittadinanza requisiti ISEE: quale soglia non superare?

Il tetto ISEE delle famiglie beneficiarie del Reddito di cittadinanza è fissato a 9.360 euro all’anno.

Reddito di cittadinanza spese ammesse 2023: quali sono?

Con i soldi del Reddito di cittadinanza si possono comprare beni di prima necessità, pagare bollette e servizi che non rientrano fra le spese vietate con l’Rdc: per esempio alcolici, tabacco, gioco d’azzardo, articoli di pellicceria e gioielleria, armi, materiale pornografico, servizi assicurativi e di trasferimento di denaro, noleggio, acquisto o leasing di navi e imbarcazioni da di porto nonché servizi portuali.

Posso verificare il saldo della carta Rdc sul sito dell’INPS?

No, sul sito dell’INPS non è possibile controllare il saldo del Redito di cittadinanza, ma solo lo storico dei pagamenti e lo stato della domanda.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp