Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza ed esenzione ticket: si può?

Reddito di cittadinanza ed esenzione ticket: si può?

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket. Continuando a leggere scopri se il Reddito di cittadinanza e l'esenzione del ticket sono due misure compatibili e come ottenere entrambe le agevolazioni.

di Imma Duni

Aprile 2023

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket. In questo articolo scoprirai se il Reddito di cittadinanza e l’esenzione del ticket sono due misure compatibili e come ottenere entrambe le agevolazioni (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket: sono misure compatibili?

Il Reddito di cittadinanza e l’esenzione del ticket sono misure che possono essere considerate compatibili dal punto di vista del sostegno economico ai cittadini in difficoltà.

Il Reddito di cittadinanza è una misura di sostegno economico destinata a persone e nuclei familiari in difficoltà economica. Quindi è un sussidio contro la povertà.

L’esenzione del ticket, dall’altro lato, prevede una riduzione o addirittura l’eliminazione delle spese sanitarie per chi è in uno stato di necessità

Le due misure sono compatibili e, non solo, sono anche complementari, poiché entrambe mirano a garantire alle persone con redditi bassi l’accesso a beni e servizi essenziali. Anche se il Reddito di cittadinanza potrebbe contribuire a coprire le spese sanitarie, l’esenzione del ticket offre un aiuto concreto per affrontare le spese mediche, che possono rappresentare una parte significativa delle spese di un nucleo familiare.

Non c’è dunque nessuna limitazione nell’usufruire contemporaneamente dell’esenzione del ticket sanitario per chi è disoccupato (codice E02) e del Reddito di cittadinanza. L’importante è rispettare alcuni semplici parametri stabiliti dalla legge. Scopriamo quali sono.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Insindacabili

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket: ecco i parametri

Come detto in precedenza, per ricevere l’esenzione ticket E02 con Reddito di cittadinanza bisogna rispettare dei requisiti ben precisi, e cioè:

Il valore viene incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e per euro 516,46 per ogni figlio a carico.

È quindi fondamentale essere disoccupato e non superare il reddito massimo previsto per legge. Con l’Rdc è facile che si possa sforare questo limite.

Nel caso dovesse succedere, ovviamente, non avrai più diritto all’esenzione del ticket sanitario E02.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket: come ottenere l’Rdc?

Ricordate che questo sussidio ha una scadenza ben precisa (salvo novità legislative e cambiamenti) ovvero il 31 dicembre 2023.

Questo è l’ultimo giorno in cui il Reddito di cittadinanza sarà in vigore, dopodiché sarà ufficialmente abolito. La misura, infatti, come promesso dal Governo Meloni, sarà abrogata e sostituita dalla GIL.

La domanda per il classico Reddito di cittadinanza, però, non potrà più essere inviata già da novembre 2023.

Quindi, tenendo conto che secondo la manovra dell’ultima Legge di bilancio, il Reddito di cittadinanza potrà essere erogato per un massimo di 7 mesi (non più 18), per goderne pienamentelultimo mese utile per fare domanda e per godere del sussidio di 7 mesi (interamente) è maggio.

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket
Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket. In foto una ragazza soddisfatta, sorridente e con le mani dietro la testa.

La domanda può essere fatta anche a novembre 2023, ma in questo caso il periodo di godimento del sussidio sarà solo di un mese.

Ricorda che se il Reddito di cittadinanza è già stato percepito per 7 mensilità nel 2023 non è più possibile fare domanda, eccetto il caso in cui in famiglia ci siano minori, disabili oppure over 60. Perché il limite massimo di godimento dell’Rdc è di sette mesi.

Ecco un riepilogo:

Sarà necessario un periodo di almeno 6 mesi di partecipazione a un corso di formazione o riqualificazione professionale.

La partecipazione a questi corsi sarà obbligatoria, pena la decadenza dal sussidio. Leggi tutte le novità in breve dell’Rdc nel 2023.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket: come ottenere l’esenzione?

Ecco una tabella riepilogativa che fa comprendere quali sono i requisiti per godere dell’esenzione del ticket:

Codice di esenzioneA chi è riservatoPrincipale requisito
E01Under 6 e over 65Reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro
E02DisoccupatiReddito familiare inferiore a 8.263,31 euro
E03Ai beneficiari dell’assegno sociale/
E04A coloro che percepiscono la
pensione al minimo
Reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro

Non esiste alcuna incompatibilità delle esenzioni ticket e il Reddito di cittadinanza. Anche per gli altri codici (E01, E03 ed E04) la regola è la stessa. Per beneficiarne è importante non superare i limiti di reddito Isee previsti dalla legge.

Abbiamo visto la compatibilità di Reddito di cittadinanza ed esenzione del ticket.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp