Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza dichiarato nell’Isee 2022: i rischi

Reddito di cittadinanza dichiarato nell’Isee 2022: i rischi

Reddito di cittadinanza. Scopri se va dichiarato nel modello Isee 2022 e quali sono i rischi a cui vai incontro.

di Antonio Dello Iaco

Gennaio 2022

Reddito di cittadinanza: va dichiarato nell’Isee 2022 per continuare a ricevere il sussidio e beneficiare di altre agevolazioni? Scopriamolo insieme (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo vedremo anche quali sono i rischi per chi deve comunicarlo alla pubblica amministrazione.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Reddito di cittadinanza e Isee 2022

Prima di approfondire se il reddito di cittadinanza va dichiarato o meno nella dichiarazione Isee 2022, chiariamo un concetto importante riguardo all’importanza di questa documentazione.

L’Isee aggiornato al 2022 è necessario per ricevere il reddito di cittadinanza anche a febbraio. Se i documenti non dovessero essere in regola, il rischio è la sospensione totale dell’incentivo.

Ricordiamo che, per ricevere il reddito di cittadinanza a febbraio, l’Isee aggiornato va presentato entro il 31 gennaio 2022.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Rdc e Isee 2022: va dichiarato?

Con l’entrata in vigore dell’Rdc è stato stabilito che, questo sussidio non rientra nelle misure che fanno reddito e quindi è esente dal pagamento dell’Irpef.

La legge, però, ha stabilito che, nel modello Isee vanno anche indicate quelle entrate esenti dalla tassazione Irpef. Non dichiararle infatti sarebbe reato.

Bisogna però fare attenzione anche alle date. L’Isee, secondo le norme italiane, fa riferimento alla situazione economica del secondo anno precedente a quello di presentazione del modello.

Questo significa che nel modello Isee 2022 va annotato l’aver ricevuto il reddito di cittadinanza, ma solo se lo hai percepito nel 2020. Se invece hai iniziato a ricevere l’Rdc l’anno scorso, dovrai dichiararlo nel modello Isee del 2023.

Modello Isee 2022 e Rdc: i rischi

Cosa rischi se dichiari il reddito di cittadinanza nel modello Isee 2022? Rispondiamo subito anche a questa domanda.

Comunicare nel modello Isee il percepimento del reddito di cittadinanza nel 2020 non può provocare la perdita dei requisiti.

Quindi il reddito di cittadinanza di quest’anno è al sicuro.

Modello Isee 2022 e reddito di cittadinanza
Modello Isee 2022 e reddito di cittadinanza

Tuttavia la dichiarazione Isee influenza l’ottenimento anche di altri sussidi. A causa della presenza del reddito di cittadinanza nel modello Isee, altre agevolazioni, e in particolare quelle di sostegno al reddito, potrebbero saltare e far scattare una riduzione dell’importo o addirittura la revoca.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp