Rdc di novembre in ritardo per chi non ha avuto ottobre?

Scopri se chi non ha ricevuto il reddito di cittadinanza (Rdc) di ottobre subirà ritardi per la ricarica di novembre.

6' di lettura

Il pagamento del reddito di cittadinanza di novembre 2022 arriverà in ritardo per chi deve ancora percepire la ricarica di ottobre? Ne parliamo in questo approfondimento dedicato proprio all’Rdc. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sull’Rdc. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Indice

Il reddito di cittadinanza di novembre arriverà in ritardo per chi non ha ricevuto la ricarica di ottobre?

Il pagamento del reddito di cittadinanza di novembre 2022 è previsto a partire dal 25 o dal 28 novembre 2022. Molto probabilmente la ricarica sarà anticipata al 25 perché il 27, giorno di solito previsto per gli accrediti, cade di domenica e gli uffici postali sono chiusi. É infatti l’azienda di Poste Italiane a occuparsi dei pagamenti del sussidio.

Chi non ha ricevuto il pagamento dell’Rdc di ottobre, dovrebbe ricevere due pagamenti a novembre (uno proprio per ottobre e l’altro per novembre), senza subire ritardi.

Quando arriva il pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre 2022?

Il pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre potrebbe arrivare dal 15 novembre 2022, quando sono previste le ricariche anche per chi ha ricevuto per la prima volta l’Rdc o per chi deve essere pagato dopo aver rinnovato il sussidio a ottobre 2022.

La pagina Facebook, “INPS per la famiglia”, ha motivato i ritardi facendo riferimenti a ulteriori controlli sulle pratiche di oltre 70mila famiglie.

L’INPS spiega quando sarà pagato il reddito di cittadinanza di ottobre 2022. Lo screen è apparso sul gruppo Facebook “ASSEGNO UNIVERSALE RDC BONUS INPS”

L’ufficialità sulle date di pagamento dell’Rdc arriverà con l’inizio delle lavorazioni delle pratiche da parte dell’INPS.

Nel video di seguito (Date bonus 200 euro, assegno unico, Naspi, Rdc 7-15 novembre) sono riportati gli ultimi aggiornamenti sui ritardi relativi al pagamento dell’Rdc di ottobre 2022.

Perché il reddito di cittadinanza di ottobre 2022 non è stato pagato a 70mila famiglie?

Il reddito di cittadinanza di ottobre 2022, come detto, non è stato pagato a oltre 70mila famiglie perché l’INPS sta eseguendo dei controlli ulteriori sulle pratiche di questi nuclei familiari.

inps-per-la-famiglia-ritardi-pagamenti-reddito-di-cittadinanza
La pagina Facebook “INPS per la famiglia” ha spiegato che, i ritardi nei pagamenti dell’Rdc di ottobre, sono causati da un aumento dei controlli da parte dell’INPS. Questo screen è stato condiviso dalla pagina Facebook “Reddito di cittadinanza e tanto altro”.

Nel video di seguito (Rdc ci sarà dopo dicembre! Pagamenti ottobre il 15 novembre?) abbiamo parlato delle ulteriori dichiarazioni fornite dall’INPS che ha addebitato le ragioni dei ritardi anche alla mancata comunicazione di alcuni dati importanti, da parte di alcuni enti (non specificati) deputati ai controlli.

Non è chiaro se l’INPS se riferisse ai Comuni, per esempio, o ai centri dell’impiego.Nelle scorse settimane era scattata la sospensione di molte pratiche dell’Rdc per quelle famiglie composte da ragazzi con meno di 26 anni, non sposati, che vivono da soli e non raggiungono specifiche soglie di reddito.

I ritardi di queste ore non c’entrano con eventuali riforme proposte dal governo Meloni. Su questo argomento consigliamo di leggere l’articolo Reddito di cittadinanza è un diritto acquisito per 18 mesi e/o guardare il video L’Rdc è un diritto acquisito per 18 mesi. La Naspi?

Il reddito di cittadinanza di ottobre non è stato pagato ai 26enni che vivono da soli

Chi ha meno di 26 anni e vive da solo, come ricorda questo pdf del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale, non rappresenta un nucleo familiare indipendente quando:

  • è a carico Irpef dei propri genitori;
    • si è carico dei genitori, fino a 24 anni, se si hanno redditi inferiori a 4mila euro;
    • o si è carico dei genitori fino a 26 anni se si hanno redditi inferiori a 2840,51 euro.
  • non si è coniugati (sposati);
  • non si hanno figli fiscalmente a carico.

Nel video, “Date reddito di cittadinanza ottobre: parla INPS“, spieghiamo in dettaglio, con facili esempi, quando l’Rdc viene sospeso.

Leggi su Telegram le news sull’Rdc. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram le tue domande. Guarda i video sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di cittadinanza ottobre sospeso, pagamenti e assegno unico: che succede (video YouTube)

Quando scatta la sospensione del reddito di cittadinanza

L’Rdc è sospeso se la famiglia che lo riceve non ha aggiornato l’ISEE entro il 31 gennaio. Per sbloccare i pagamenti, inclusi gli arretrati, bisogna rinnovare l’ISEE.

reddito-di-cittadinanza-ottobre-novembre-quando-arriva
Ragazza con scheda e pc. Che fine ha fatto l’Rdc di ottobre 2022?

Quando viene revocato il reddito di cittadinanza

La revoca del reddito di cittadinanza scatta quando uno dei componenti della famiglia che percepisce l’Rdc:

  • Non effettua la DID (dichiarazione di immediata disponibilità la lavoro);
  • Non sottoscrive il Patto per il lavoro o quello per l’inclusione sociale;
  • Non partecipa, senza giustificato motivo, alle iniziative di formazione e reinserimento lavorativo;
  • Non aderisce a progetti utili alla collettività (in caso il comune di residenza li abbia istituiti);
  • Non comunica la variazione occupazionale;
  • Dichiari informazioni false per prendere più soldi;
  • Non aggiorna l’Isee in caso di variazione del nucleo familiare;
  • Viene trovato a svolgere attività lavorativa non dichiarata;

Il governo Meloni toglierà il reddito di cittadinanza nel 2023?

L’Rdc resterà nel 2023. Gli esponenti del governo Meloni hanno dichiarato di voler modificare il reddito di cittadinanza e usare per risorse recuperate per finanziare alcuni obiettivi elettorali ed, inizialmente, per contrastare l’aumento dei costi delle bollette.

Salvini propone di sospendere l’Rdc per sei mesi a chi ha terminato le prime diciotto rate, Meloni ha ipotizzato di garantire il sussidio solo a quelle famiglie che hanno persone anziane over 60, persone con disabilità, figli minorenni o persone non occupabili.

Abbiamo descritto le diverse idee del governo sull’Rdc nel video di seguito.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie