Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno di inclusione » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza over 65

Reddito di cittadinanza over 65

Reddito di cittadinanza e over 65: come funziona? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Dicembre 2023

In questo articolo parleremo di Reddito di cittadinanza e over 65 per sapere come funziona la prestazione per questa categoria di beneficiari (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in Italia. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Reddito di cittadinanza e over 65: cosa accadrà?

I nuclei familiari con all’interno membri che hanno già compiuto 65 anni hanno dritto a ricevere il Rdc fino al 31 dicembre 2023.

Nel 2024 però il Reddito di cittadinanza finirà e al suo posto le persone che hanno compiuto 65 anni potranno richiedere, dal 18 dicembre 2023, l’Assegno di inclusione (Adi).

Nello specifico, l’Assegno di inclusione sarà destinato solo ai nuclei familiari che includono almeno uno dei seguenti membri: un minore, una persona con disabilità, un individuo con 60 anni compiuti o preso in carico dai servizi sociali per un grave disagio bio-psico-sociale.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno di Inclusione 2024 con risposte a oltre 100 domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per chiarire ulteriormente, se all’interno di un nucleo familiare è presente anche una sola persona con 65 anni o più, tutto il nucleo nel 2024 ha diritto a richiedere l’Assegno di Inclusione, a condizione che soddisfi i requisiti necessari per ricevere tale beneficio.

Ricordiamo infine che l’Assegno di inclusione sostituirà e ingloberà anche la Pensione di cittadinanza, destinando importi più alti ai nuclei composti esclusivamente da tutti componenti con 67 anni compiuti o con disabilità grave o non autosufficienti.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come funziona l’Assegno di inclusione per gli over 65

Nel 2024, come abbiamo appena accennato, l’Assegno di inclusione non si limiterà a rimpiazzare il Reddito di cittadinanza, ma sostituirà anche la Pensione di cittadinanza. Quest’ultima è un beneficio concesso ai nuclei familiari in cui tutti i componenti hanno compiuto 67 anni, oppure sono in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza.

Per i nuclei che si trovano in queste situazioni, l’Assegno di inclusione propone, al pari della Pensione di cittadinanza, somme più consistenti e stabilisce criteri differenti legati al reddito familiare. Esploriamo insieme il funzionamento di questa nuova misura nel dettaglio!

I requisiti necessari per richiedere l’Adi

Se all’interno di un nucleo familiare è presente almeno un membro con più di 65 anni, il nucleo ha il diritto di accedere all’Assegno di inclusione. Tuttavia, per ricevere il beneficio, il nucleo deve soddisfare ulteriori criteri specifici, elencati qui di seguito:

Quali sono gli importi dell’Assegno di inclusione per gli over 65

Relativamente all’importo dell’Assegno di inclusione, per un individuo di 65 anni che vive da solo e non ha redditi, la somma annuale è fissata a 6.000 euro, corrispondenti a 500 euro al mese.

Nel caso di un nucleo familiare composto interamente da persone di 67 anni o più, o da individui con gravi disabilità o in condizioni di non autosufficienza e senza redditi, l’importo base dell’assegno può arrivare a 7.560 euro all’anno.

L’importo dell’assegno viene poi modificato in base all’esistenza di ulteriori fonti di reddito nel nucleo familiare e alla presenza di altri membri in situazioni di vulnerabilità.

Per determinare con precisione l’importo spettante dell’Assegno di inclusione, bisogna moltiplicare l’importo iniziale assegnato a un nucleo senza redditi (6.000 o 7.560 euro) per il parametro della scala di equivalenza. Questo calcolo determinerà l’importo totale annuale, che sarà suddiviso in 12 rate mensili.

Reddito-di-cittadinanza-e-over-65-decreto
L’articolo 4, comma 1 del Decreto Lavoro, che spiega come richiedere l’Adi.

Come calcolare il parametro della scala di equivalenza

Il “parametro della scala di equivalenza” rappresenta un valore numerico che indica la struttura del nucleo familiare. La sua determinazione inizia attribuendo 1 punto di base a tutto il nucleo che beneficia dell’assegno, successivamente il valore si incrementa secondo le seguenti modalità:

La formula di calcolo degli importi dell’Adi

Per determinare l’importo mensile dell’Assegno di inclusione, si può applicare la seguente formula:

[(6.000 euro x parametro scala di equivalenza) – reddito familiare] : 12 = importo mensile

Questa formula viene utilizzata in tutti i casi tranne se il nucleo familiare è composto esclusivamente da individui di almeno 67 anni o da persone affette da grave disabilità o non autosufficienza. In questi casi, si adotta una formula differente, che è la seguente:

[(7.560 euro x parametro scala di equivalenza) – reddito familiare] : 12 = importo mensile

FAQ: Domande frequenti sull’Assegno di inclusione

Cosa è cambiato per l’Assegno di inclusione a giugno 2023?

A giugno 2023 sono state introdotte alcune modifiche all’Assegno di inclusione. È importante tenere presente che, a partire dal 1° gennaio 2024, l’Assegno di inclusione prenderà il posto del Reddito di cittadinanza. Le modifiche riguardano l’obbligo per il percettore attivabile al lavoro di accettare la prima offerta congrua di lavoro.

Chi può beneficiare dell’Assegno di inclusione se ha più di 60 anni?

Le persone che hanno superato i 60 anni di età, hanno un ISEE di massimo 9.360 euro e rispettano i requisiti di reddito e patrimoni, possono beneficiare dell’Assegno di inclusione.

Ci sono differenze tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione?

Le differenze sostanziali tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione riguardano il calcolo degli importi spettanti. Per il resto i requisiti di età e le condizioni economiche restano pressoché invariati.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp