Reddito di cittadinanza maggio pagamento oggi: a che ora?

Primo pagamento del reddito di cittadinanza di maggio in arrivo da oggi 14 maggio. Scopri a che ora arriva la ricarica e a chi spetta.

5' di lettura

Primo pagamento del reddito di cittadinanza di maggio 2021 in arrivo da oggi, venerdì 14 maggio 2021. La ricarica spetta a chi deve ricevere il primo accredito o il primo pagamento dopo il rinnovo. Vediamo a che ora è previsto il pagamento e cosa deve fare chi non lo riceverà.

Pagamento reddito di cittadinanza maggio 2021: a che ora arriva?

Il pagamento del reddito di cittadinanza arriverà dalle 14 di oggi, 14 maggio 2021, per chi deve ricevere la prima rata di Rdc o il primo accredito dopo la domanda di rinnovo. Per tutti gli altri beneficiari l’appuntamento è per il giorno 27 del mese. Non riceverà il pagamento del sussidio di maggio, chi ha terminato i diciotto mesi di Rdc ad aprile, chi non ha rinnovato l’Isee o chi ha visto revocarsi il diritto al beneficio.

Pagamento reddito di cittadinanza maggio 2021: che faccio se non mi arriva?

I pagamenti dell’Rdc partono da oggi, ma non arriveranno tutti in giornata. Poste Italiane, infatti, ci mette qualche giorno per terminare gli accrediti e, per legge, avrebbe comunque tempo fino a fine mese.

Quindi, chi non riceverà il pagamento del beneficio, pur avendone diritto, deve semplicemente attendere. Può comunque verificare il saldo usando le strategie descritte nel prossimo paragrafo. Entra nei nostri gruppi whatsapp per ricevere tutte ne news sui pagamenti dell’Rdc, i bonus e le offerte di lavoro.

Come verificare il saldo del reddito di cittadinanza di maggio 2021

Per controllare il saldo e il pagamento del reddito di cittadinanza ci sono diversi modi:

  • accedere con SPID sul sito ufficiale del Reddito di Cittadinanza e selezionare la carta Rdc per visionare tutta la lista dei movimenti;
  • andare sul sito dell’Inps, entrando nell’area privata con lo Spid (potete usare anche CIE, CNS o le vecchie credenziali Inps, se ancora attive. Per attivare lo SPID segui questa guida);
  • chiamare il numero di Poste 800.666.888;
  • usare uno sportello Postamat, inserendo la Carta Rdc, digitando il PIN segreto e selezionando la voce “Saldo“.


Chi può richiedere il reddito di cittadinanza?

Il reddito di cittadinanza è un sussidio destinato ai cittadini italiani, europei o extracomunitari, con regolare permesso di soggiorno e residenti da almeno dieci anni in Italia, che si trovano sotto la soglia di povertà e rispettano alcuni requisiti di reddito e patrimonio descritti nel prossimo paragrafo.

A chi spetta il reddito di cittadinanza?

Per chiedere l’Rdc bisogna possedere i requisiti previsti dal decreto 4/2019 convertito dalla Legge 26/2019. Possono chiedere il reddito di cittadinanza:

  1. Cittadino italiano o europeo o un familiare titolare del diritto o permesso di soggiorno anche permanente o che rientra in Paesi che hanno sottoscritto convenzioni bilaterali di sicurezza sociale.

  2. Residente in Italia da almeno dieci anni al momento della presentazione della domanda, gli ultimi due in modo continuativo.

I requisiti di reddito:

  1. ISEE inferiore a 9.360 euro

  2. Patrimonio immobiliare diverso dalla casa di abitazione non superiore ai 30.000 euro

  3. Patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro. La soglia è aumentata di duemila euro per ogni persona nel nucleo familiare fino a 10.000 euro e cresce di altri 1.000 per ogni figlio successivo al secondo e di altri 5.000 euro per ogni persona disabile della famiglia.

  4. Reddito familiare inferiore a 6.000 euro moltiplicato per i valori della scala di equivalenza che trovi in questo elenco:

  • Pari a 1 per il primo componente del nucleo

  • Aumentato di 0,4 per ogni ulteriore componente di età maggiore di 18 anni

  • Aumentato di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne, fino a un massimo di 2,1.

I patrimoni presi in considerazione sono quelli relativi al 2019 e quindi due anni prima della data di presentazione della Dsu 2021 (qui la guida per averla).

Beni durevoli:

Nessuno del nucleo familiare deve avere intestato o a disposizione un autoveicolo immatricolato la prima volta nei sei mesi precedenti alla richiesta del reddito di emergenza.

Nessuno della famiglie deve avere autoveicoli con cilindrata superiore a 1.600 cc o motoveicoli con cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei due anni precedenti alla richiesta del reddito, esclusi i veicoli per persone disabili. (Qui la guida completa per tutti i bonus destinati alle famiglie con basso Isee e tutte le agevolazioni per i lavori a casa)

Nessuno deve essere intestatario o avere disponibilità di barche.

Hai qualcosa da chiedere sul pagamento del reddito di cittadinanza di maggio? Scrivici a bonuselavorothewam@gmail.com

Non perderti le prossime notizie sui pagamenti e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 67mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie