Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza pagato 18 mesi anche se cancellato

Reddito di cittadinanza pagato 18 mesi anche se cancellato

Reddito di cittadinanza. Scopri a chi sarà pagato fino alla scadenza dei diciotto mesi anche se verrà cancellato dal governo.

di Antonio Dello Iaco

Ottobre 2022

Reddito di cittadinanza: sarà pagato per 18 mesi anche se cancellato. Scopriamo chi potrebbe beneficiare di questo vantaggio in caso di rimozione del sussidio da parte del nuovo governo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche quali potrebbero essere le strategie che l’esecutivo di centrodestra potrebbe sfruttare per fermare a tutti l’accredito dell’Rdc.

Indice

Reddito di cittadinanza pagato per 18 mesi: l’abrogazione

Con il nuovo governo di centrodestra pronto a formarsi, il reddito di cittadinanza è in pericolo. È stata ribadita più volte dall’esecutivo guidato da Meloni, Salvini e Berlusconi, la volontà di eliminare o rimodulare in modo sostanziale l’incentivo.

Nel caso in cui il nuovo governo volesse eliminare, dal 1° gennaio 2023, l’Rdc, il sussidio verrebbe direttamente sospeso anche a chi è già beneficiario? Assolutamente no.

La norma prevede che il reddito di cittadinanza, per chi lo sta percependo, è un diritto acquisito. Questo significa che, salvo la perdita dei requisiti già stabiliti a livello nazionale, l’incentivo non può essere sospeso.

In sostanza, anche in caso di abrogazione della norma che regola l’Rdc, il sussidio continuerà a essere pagato a chi è già beneficiario fino alla scadenza dei diciotto mesi di accrediti. Nel frattempo il governo potrà solo istituire il blocco dei rinnovi e delle nuove richieste.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Un’altra proposta del futuro governo Meloni prevede di scorpare l’agevolazione in due sussidi differenti.

L’idea infatti sarebbe quella di implementare l’assegno per chi è impossibilitato in ogni caso a lavorare (invalidità, età avanzata…) e limitare il sussidio a chi invece è in condizioni tali da poter accettare un lavoro, anche a grandi distanze dalla famiglia.

Leggi cosa ha detto l’INPS sui tempi di pagamento del bonus 200 euro su Rdc per chi deve ancora riceverlo.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Reddito di cittadinanza cancellato: è possibile?

Annullare la legge che regola l’Rdc è quasi impossibile. Servirebbe infatti un parere di incostituzionalità da parte della Corte Costituzionale o una sentenza da parte di un Tar o del Consiglio di Stato.

Quest’ultimo scenario appare quindi alquanto improbabile visto che oramai il sussidio è in vigore già da due anni.

Qualora dovesse avverarsi questa remota possibilità invece, il reddito di cittadinanza sarà immediatamente sospeso a tutti i beneficiari, anche a chi avanza delle mensilità o ha appena iniziato a riceverlo.

Reddito di cittadinanza cancellato: la strategia Meloni

Il governo Meloni sarebbe pronto a limitare in modo immediato la platea dei beneficiari del sussidio. L’idea, infatti, sarebbe apportare, dal prossimo primo gennaio, una modifica al regolamento sulle accettazioni delle proposte di lavoro da parte dei beneficiari dell’agevolazione.

In sostanza, per esempio, il governo potrebbe decidere di far decadere il sussidio per coloro che rifiutano anche solo un’offerta di lavoro ritenuta congrua.

Con questa legge, che ricordiamo è solo una proposta al momento, e lavorando implementando le assunzioni con i centri per l’impiego si potrebbero raggiungere importanti tagli al numero di beneficiari del sussidio contando sulle rinunce dei cittadini.

Reddito di cittadinanza pagato 18 mesi anche se cancellato
Reddito di cittadinanza pagato 18 mesi anche se cancellato

Cancellare il reddito di cittadinanza con un referendum

Un’altra ipotesi poi, forse ancora più complessa, sarebbe quella di eliminare il reddito di cittadinanza con l’indizione di un referendum abrogativo.

Ricordiamo che per indire una consulta pubblica di questo tipo sono necessari dei laboriosi passaggi come:

Per la partecipazione da parte del popolo alla consultazione pubblica bisognerà aspettare almeno a febbraio 2024, il che porta a scartare subito l’ipotesi di un referendum, come invece era stato proposto da Matteo Renzi.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp