Reddito di cittadinanza: come funziona il primo colloquio

Reddito di cittadinanza. Scopriamo come funziona il primo colloquio e quali sono le regole per rientrare nella categoria degli esenti dal patto per il lavoro.

4' di lettura

Reddito di cittadinanza: vediamo insieme come funziona e quali sono i dettagli del primo colloquio con i navigator e i centri per l’impiego (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Nei prossimi paragrafi vedremo anche chi sono i soggetti esonerati dalla sottoscrizione del patto per il lavoro.

Se sei interessato agli argomenti e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Primo colloquio per il reddito di cittadinanza: quando

Il primo colloquio per i beneficiari del reddito di cittadinanza si articola in diverse fasi e per legge deve avvenire dopo l’approvazione del beneficio al richiedente.

Entro trenta giorni da quando viene accolta la domanda di incentivo, verrai convocato da un centro per l’impiego territoriale (in base alla tua residenza).

La scadenza si prolunga non oltre i novanta giorni se presenti subito la Did (Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro).

Ricordiamo che in caso di ritardi nella convocazione, il beneficiario del reddito di cittadinanza non ha nessuna responsabilità e non incorre quindi in sanzioni. Il titolare dell’incentivo è però obbligato a presentare entro 30 giorni dall’approvazione del sussidio la propria certificazione Did.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di cittadinanza e primo colloquio: l’appuntamento

La data e l’orario del primo colloquio ti verranno comunicati attraverso un sms sul cellulare.

Il tutto sarà confermato anche con una mail nella quale saranno indicate delle indicazioni preliminari e le conseguenze in caso di mancata presentazione.

Primo colloquio per il reddito di cittadinanza: le fasi

Dopo la convocazione presso il centro per l’impiego, sarai accolto da un funzionario affiancato da un navigator.

In primis discuterai di un eventuale esonero dalla sottoscrizione del patto per il lavoro (se rientri tra i profili di coloro che non sono obbligati ad aderire).

Poi inizierai una conversazione sulle tue capacità e punti di forza per un eventuale futuro impiego. È importante comunicare ai funzionari anche i settori in cui non si è per niente esperti per evitare di incorrere in difficoltà una volta ricevuta l’assunzione.

Infine sottoscriverai il Patto per il Lavoro e dopo circa tre settimane riceverai l’assegno di ricollocazione Rdc da usare presso un centro per l’impiego territoriale o un centro accreditato con l’obiettivo di trovare un’occupazione.

Reddito di cittadinanza: il primo colloquio e il patto per il lavoro
Reddito di cittadinanza: il primo colloquio e il patto per il lavoro

Primo colloquio per il reddito di cittadinanza: gli esenti

La norma prevede l’esenzione di alcune categorie di beneficiari del reddito di cittadinanza dalla sottoscrizione del patto per il lavoro. In questo elenco possiamo trovare:

  • Persone del nucleo familiare con carichi di cura su minori non superiori ai tre anni o su persone con disabilità grave o non autosufficienti (un solo soggetto per ogni nucleo);
  • Soggetti in stato di disoccupazione, ossia coloro che pur avendo un’occupazione hanno un reddito al di sotto della soglia imponibile (8.145 euro all’anno per i lavoratori dipendenti, mentre 4.800 euro ogni dodici mesi per i lavoratori autonomi);
  • Chi frequenta un corso di formazione per ottenere una qualifica professionale.

Rientrare nella lista degli esonerabili non significa essere in automatico esenti. Bisogna sempre presentare l’apposita Did e al momento del colloquio bisogna esporre la propria indisponibilità al lavoro e motivarla con la documentazione richiesta per essere inserito nella categoria degli esenti.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie