Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi. Quando si perderà

Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi. Quando si perderà o scatterà il taglio di 5 euro. Obbligo di formazione e revoca dopo la secodna offerta di lavoro rifiutata.

3' di lettura

Reddito di Cittadinanza – Arrivano notizie sempre più precise sulla riforma del Reddito di Cittadinanza, che interverrà sia sugli importi che sulle offerte di lavoro (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

La riforma del Reddito di Cittadinanza entrerà in vigore da gennaio 2022, quando si vedranno gli effetti della nuova Manovra Finanziaria 2021.

Scriviamo subito che i percettori di Reddito di Cittadinanza possono comunque stare tranquilli: la misura c’è e ci sarà. È stato stanziato un altro miliardo di finanziamenti aggiuntivi, per un totale di 8,8 miliardi per tutto il 2022.

I soldi basteranno a soddisfare i bisogni di circa 1,37 milioni di nuclei famigliari (nel 2020, anno del Covid, erano 1,23).

Reddito di Cittadinanza, taglio progressivo di 5 euro

Confermato il taglio progressivo di 5 euro, ma con modalità diverse rispetto a quelle che erano state fissate durante il Consiglio dei Ministri del 28 ottobre.

Taglio progressivo significa che verranno scalati 5 euro dall’importo ogni mese.

Il taglio scatterà solo al primo rifiuto di un’offerta di lavoro definita «congrua» dal Centro per l’Impiego o dall’Agenzia per il lavoro.

Il percettore soggetto al taglio è definito come «occupabile», quindi in un’età anagrafica concorrenziale e competenze dimostrabili.

L’offerta sarà definita congrua se rispetterà la storia professionale del beneficiario, ma soprattutto la distanza tra la sua residenza e la sede lavorativa.

La prima offerta di lavoro potrà riguardare solo un’azienda che non si trovi oltre 80 km di distanza.

La seconda invece è estesa a tutto il territorio nazionale.

Rifiutare la seconda offerta significa perdere il Reddito di Cittadinanza.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi: obbligo di formazione

Saranno organizzati, almeno una volta al mese, degli incontri che coinvolgeranno i beneficiari e alcuni enti di formazione.

Pare che dovrà essercene almeno uno al mese e che un’assenza ingiustificata comporterà la revoca del Reddito di Cittadinanza.

Attualmente questo punto è ancora abbastanza vago, attendiamo maggiori dettagli per potervi informare meglio.

Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi. Quando si perderà
Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi. Quando si perderà

Reddito di Cittadinanza, riforma Draghi: non solo Centri per l’Impiego

Potranno partecipare alla ricerca di lavoro anche le Agenzie private che non siano Centri per l’impiego.

In caso riescano a trovare un’occupazione gli verrà riconosciuto il 20% per ogni assunzione fatta per loro tramite.

Le Agenzie si assumeranno la responsabilità di comunicare, entro cinque giorni, la mancata accettazione delle offerte di lavoro congrue.

In caso di performance scadenti le Agenzie saranno escluse dal programma GOL per almeno sei mesi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie