Reddito di Cittadinanza, si cambia: nuovi importi e regole

Reddito di Cittadinanza, le novità nella riforma del Rdc che entrerà in vigore prima di fine anno. Nuovi importi, affitti, regole, formazione e lavoro.

4' di lettura

Reddito di Cittadinanza, si cambia – La riforma del Reddito di Cittadinanza sta prendendo forma e l’obbiettivo del governo è portarla a termine prima di fine anno, per inserirla nella nuova Legge di Bilancio e rendere tutto operativo da gennaio 2022 (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Il progetto del ministero del Lavoro interverrà sia sugli importi che sugli obblighi dei percettori, abbassando gli importi per i single e aumentando quelli per le famiglie numerose.


Più che aumento, si può parlare di un’armonizzazione dell’importo del Reddito di Cittadinanza. In questo articolo vi spiegheremo quali sono le novità più importanti e come cambierà il Rdc.

Reddito di Cittadinanza, nuova scala di equivalenza

Il team del ministro vuole modificare i parametri della scala di equivalenza, perché i single percettori di Reddito di Cittadinanza sono decisamente avvantaggiati rispetto alle famiglie numerose, soprattutto al Sud.

Probabilmente si aggiungerà un regime speciale per le famiglie con più figli minori e si fisserà una soglia personalizzata per i single. Inoltre, si sta pensando a un importo per l’affitto variabile in base al costo della vita.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Reddito di Cittadinanza, come si calcola l’importo

L’importo annuale del Reddito di Cittadinanza viene calcolato moltiplicando 6.000 euro per la scala di equivalenza, poi si sottrae il reddito della famiglia.

Ad esempio, una famiglia composta da marito, moglie e un minore avrà una scala di equivalenza di 1,6. Moltiplicando questo indice per 6.000 si avrà 9.600. A questa cifra va sottratto il reddito della famiglia, mettiamo il caso sia 3.000 euro, quindi 9.600-3.000=6600 euro. Significa che la famiglia in questiona avrà diritto a 6600 euro annui, ossia 550 euro al mese.

Tutto si basa quindi sulla scala di equivalenza, che si calcola così: 1 per la persona che fa domanda; 0,4 per ogni altro maggiorenne; 0,2 per ogni altro minorenne.

Reddito di Cittadinanza e costo della vita

La quota per l’affitto nel Reddito di Cittadinanza è la stessa in tutta Italia e si somma all’importo base del beneficio. Ammonta a massimo 280 euro.

Evidente che però che l’affitto medio a Siracusa costa molto di meno rispetto a quello di Milano.

L’obbiettivo del governo è armonizzare la quota dell’affitto, aumentandola o diminuendola in base al luogo dove abita il percettore.

Per esempio, quindi, chi abita a Torino avrà diritto a più soldi per pagare l’affitto rispetto a chi abita a Salerno.

Reddito di Cittadinanza per gli stranieri, limite a 5 anni?

Attualmente il Reddito di Cittadinanza non può essere chiesto da stranieri extra-comunitari che non hanno almeno 10 anni di soggiorno in Italia.

Ecco anche perché il Reddito di Emergenza ha avuto così tanto successo, dato che ne richiedeva soltanto due.

Il ministro Orlando vuole abbassare la soglia da 10 anni a 5 anni per combattere la povertà a un livello più estensivo.

Reddito di Cittadinanza, si cambia: nuovi importi e regole
Reddito di Cittadinanza, si cambia: nuovi importi e regole

Reddito di Cittadinanza: lavoro e formazione

Dal punto di vista del lavoro e della formazione la situazione si complica davvero molto.

Ci sono diverse ipotesi sul piatto e, almeno al momento, non si capisce ancora quale potrebbe prevalere.

Si sta pensando, ad esempio, si eliminare la ricerca di lavoro tramite i Centri per l’impiego e invece affidarla ad agenzie per il lavoro private.

Inoltre, visto che oltre il 72% dei beneficiari arriva alla licenza media, si stanno pensando dei corsi di formazione obbligatori. La novità è che, oltre ai corsi professionalizzanti, si pensa a corsi puramente di studio, simili ad attività scolastiche.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie