Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza, rinnovo novembre: pagamento e date

Reddito di cittadinanza, rinnovo novembre: pagamento e date

Reddito di cittadinanza: rinnovo di novembre. Domanda, pagamento e date. Nell'articolo una panoramica per chi deve richiedere o ha già richiesto di nuovo l'Rdc.

di The Wam

Novembre 2020

Reddito di cittadinanza: chi deve fare il rinnovo ? Vediamo le due ipotesi che potete trovarvi davanti. (Qui la pagina con tutti gli aggiornamenti sul reddito di cittadinanza)


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Reddito di cittadinanza: il rinnovo

Avete esaurito i diciotto mesi di Rdc a ottobre e presentato già domanda di rinnovo. Bene, a novembre non vi spetterà alcun accredito, è infatti previsto un mese di stop dopo il primo ciclo di accrediti. Per avere un’altra rata di sussidio, se la richiesta di rinnovo verrà accettata, bisognerà attendere il 15 di dicembre. E se, invece, l’accredito di novembre è l’ultimo?

Rinnovo a novembre

In questo caso, già in questo mese (quindi novembre) potete presentare domanda di rinnovo. L’accredito, una volta che la domanda verrà accettata, vi arriverà a metà gennaio. I pagamenti delle prime quote di sussidio, come avete appreso, accadono intorno alla metà del mese. Quindi, dal 15 gennaio.

Gli accrediti avverranno sulla vecchia scheda, se non è cambiato il beneficiario (chi chiede l’Rdc). Verrò rilasciata, invece, una nuova carta, in caso di variazione della persona che presenta la domanda.

Reddito di emergenza e reddito di cittadinanza. Requisiti (Foto di Kotchapan Phuhuailam per Shutterstock)
Reddito di cittadinanza. A quanto ammonta l’importo (Foto di Kotchapan Phuhuailam per Shutterstock)

Importo reddito di cittadinanza

Un fattore fondamentale, per calcolare l’importo, è la scala di equivalenza: questo parametro “moltiplicatore” è fissato 1 nel caso in cui, chi fa domanda, sia una singola persona ed è aumentato dello 0,2 per ogni componente del nucleo familiare richiedente con meno di 18 anni e dello 0,4 per ogni componente del nucleo familiare richiedente con più di 18 anni.

Il valore massimo che può essere raggiunto dalla scala di equivalenza è 2,1 o 2,2 se nel nucleo familiare è presente un componente con grave disabilità. (Clicca qui per leggere la guida al reddito di cittadinanza)

Composizione nucleo familiareScala di equivalenzaBeneficio massimo annuale
1 adulto16.000 euro
1 adulto 1 minore1,27.200 euro
2 adulti1,48.400 euro
2 adulti e 1 minore1,69.600 euro
2 adulti e 2 minori1,810.800 euro
2 adulti e 3 minori212.000 euro
3 adulti e 2 minori2,112.600 euro
4 adulti2,112.600 euro
4 adulti o 3 adulti e 2 minori tra cui un disabile grave2,213.200 euro

Potrebbero interessarti:

  1. Reddito di cittadinanza: pagamento dal 27. Esclusi e tagli

  2. Reddito di emergenza anche nel 2021 col Ristori quater?

  3. Pagamento bonus Renzi Naspi novembre 2020: ecco la data

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp