Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito sospeso, come inviare il modello Rdc com

Reddito sospeso, come inviare il modello Rdc com

Scopri come compilare il modello Rdc com all’INPS, di che si tratta, chi deve inviarlo e perché è importante.

di Chiara Del Monaco

Aprile 2023

Il modulo Rdc com esteso è sempre motivo di dubbi da parte dei percettori di Reddito di cittadinanza. In questo approfondimento, vediamo come compilare il modello Rdc com, quando è necessario farlo e a cosa serve (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nelle ultime settimane, alcuni nuclei percettori di Reddito di cittadinanza si sono ritrovati con il pagamento del Rdc bloccato a causa di alcune incongruenze tra le informazioni indicate nella domanda e quelle presenti nella banca dati dell’INPS.

In alcuni casi, il motivo è legato alla necessità di inviare il modulo Rdc com esteso, obbligatorio soprattutto quando si verificano variazioni importanti nel nucleo familiare o nel reddito.

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio come compilare il modello Rdc com e quando bisogna farlo.

Indice

Come compilare il modello Rdc com con Rdc bloccato

Alcune settimane fa, a ridosso della ricarica del Reddito di cittadinanza di metà aprile, alcuni cittadini hanno segnalato di non aver ricevuto il pagamento spettante perché il contributo economico risultava bloccato.

Visto che proprio ieri sono partiti gli accrediti della ricarica di fine mese del Rdc, potrebbe essere utile sapere il motivo del Rdc bloccato, nel caso in cui altri cittadini si trovassero in questa situazione.

Dunque, di solito l’INPS blocca in modo preventivo l’erogazione del Reddito di cittadinanza quando si verificano delle incongruenze tra i dati dichiarati dal richiedente e quelli in possesso dell’INPS o dell’Anagrafe.

Nella maggior parte dei casi, questo avviene quando la famiglia interessata non comunica eventuali variazioni legate al nucleo familiare o alla situazione reddituale o patrimoniale rispetto all’anno precedente. L’esempio più comune è la mancata comunicazione dell’inizio di una nuova attività lavorativa.

In alcuni casi può trattarsi di una dimenticanza da parte del richiedente, in altri casi invece, i cosiddetti furbetti omettono questa informazione per assicurarsi un importo più alto del Reddito di cittadinanza, oppure per non perdere il sussidio anti-povertà.

Tuttavia, ricordiamo che dichiarare informazioni false all’INPS causa la revoca del contributo economico con valore retroattivo, quindi il nucleo familiare è tenuto a restituire le somme percepite indebitamente.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Nel frattempo, ecco le ultime novità sui prossimi pagamenti del mese.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come compilare il modello Rdc com e quando inviarlo

Nel paragrafo precedente abbiamo chiarito perché in alcuni casi il Reddito di cittadinanza potrebbe essere bloccato dall’INPS. In particolare, quando si verifica una variazione reddituale o patrimoniale, oppure legata al nucleo familiare, che influisce sull’importo del Rdc, è necessario comunicarlo all’Istituto tramite il modulo Rdc com esteso.

Questo documento, che formalmente si chiama modello Sr181 Inps, va compilato e inoltrato:

Inoltre, il dl 4/2019 ha stabilito anche delle tempistiche da rispettare per compilare il modello Rdc com, e cioè:

Nel prossimo paragrafo, invece, vediamo come compilare il modello Rdc com entro questi tempi.

Come compilare il modello Rdc com: in foto, una pila di documenti cartacei e un computer.

Come compilare il modello Rdc com: tutti i modi per farlo

Il modello Rdc com per comunicare una variazione della situazione reddituale o del nucleo familiare all’INPS, può essere inviato seguendo diverse modalità.

In particolare, il modulo si può inviare tramite:

Il modo più pratico per chi ha dimestichezza con i mezzi informatici è senza dubbio la procedura telematica, quindi sul sito dell’INPS. Per accedere ai servizi online, ricordiamo che è necessaria l’identità digitale, ossia le credenziali SPID, CIE o CNS.

Nel prossimo paragrafo spieghiamo la procedura completa e le varie sezioni del modulo.

Come compilare il modello Rdc com: la procedura online

Se ti stai chiedendo come compilare il modello Rdc com online, ti interesserà leggere le prossime righe, dove spieghiamo tutta la procedura che ti troverai davanti.

Dopo aver fatto l’autenticazione con le credenziali digitali, bisogna andare nella sezione Lista domande ed esiti. Poi, nel riquadro azioni, bisogna premere sul simbolo €: Gestione Rdc com e confermare. A questo punto, dalla sezione comunicazioni Rdc – Com domanda Rdc/pdc, si presenterà la lista dei modelli inviati, per esempio il modello Rdc – com ridotto.

Per inserire un nuovo modello Rdc com, bisogna selezionare il rettangolo verde in cui c’è scritto Inserisci nuovo modello Rdc-com esteso. A questo punto basta confermare la procedura, seguire le istruzioni e allegare i documenti necessari.

Come vedrai, il modello è composto da cinque sezioni, e cioè:

Nella sezione Anagrafica bisogna inserire:

Dopo aver compilato tutti i campi con i dati richiesti, si può passare alla sezione Lavoro, in cui bisogna comunicare la variazione della situazione lavorativa. Nello specifico, in questa sezione si dichiara:

Poi, nella sezione Variazioni del nucleo, va indicato:

A questo punto bisogna prendere visione dell’informativa sulla privacy e confermare i moduli compilati, dopo aver controllato che le informazioni inserite siano corrette.

Dopo la compilazione e l’invio del modulo, l’Inps rielaborerà il modello Isee in corso, in base alla comunicazioni dell’utente e sbloccherà i pagamenti entro 45/60 giorni dall’invio del modulo Rdc com, ovviamente solo se il nucleo non supera le soglie di reddito previste dalla legge.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp