Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza e vincite al gioco: rischi penali

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco: rischi penali

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco: rischi penali. Quando è prevista la revoca, il sequestro e la reclusione fino a 6 anni.

di The Wam

Febbraio 2022

Reddito di cittadinanza – Una donna di Salerno rischia fino a 3 anni di carcere, ha subito un sequestro e la revoca del Reddito di cittadinanza, per non aver dichiarato delle vincite al gioco (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Reddito di cittadinanza è una misura di sostegno economico normata con delle regole molto stringenti e severissime per chi dichiara il falso o omette dichiarare le variazioni di reddito, comprese le vincite al gioco.

In questo articolo vi spiegheremo cosa si rischia non dichiara le vincite (qui ti spieghiamo come tracciano le spese del Rdc) e se davvero si può finire in prigione.

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco non dichiarate, il sequestro

In caso di vincite al gioco non dichiarate il primo intervento dell’autorità giudiziaria è il sequestro della card del Reddito di cittadinanza.

Il possessore quindi, per un breve lasso di tempo, continuerà a ricevere i soldi, ma non potrà usufruirne perché materialmente non avrà la card a disposizione.

Se vuoi approfondimenti sullo stato della tua card Rdc e sulle regole che ne normano l’uso, leggi questa guida. In quest’altra invece puoi scoprire come verificare immediatamente il saldo.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco non dichiarate, la revoca

Il Reddito di cittadinanza viene revocato dall’Inps quando si verificano, principalmente, almeno una di queste due condizioni:

Proprio in questo secondo caso ricade l’eventualità di una vincita al gioco non dichiarata.

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco non dichiarate, fino a tre anni di carcere

Dei due casi precedentemente descritti il primo è considerato più grave e prevede una pena fino a 6 anni di carcere.

Nel secondo caso invece, quello legato alle omesse dichiarazioni, la pena oscilla da 1 a 3 anni.

Più nello specifico si tratta di «omessa comunicazione delle variazioni del reddito o del patrimonio, anche se provenienti da attività irregolari, nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio».

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco, anche senza cash out

Quando ci sono delle vincite a giochi online c’è la possibilità di rigiocare la quota vinta oppure di fare il cosiddetto «cash out», ossia accreditare la vincita su una carta o su un conto esterno.

In entrambi i casi quei soldi vanno dichiarati.

Quello che è successo alla signora di Salerno di cui vi abbiamo parlato a inizio articolo fa comprendere esattamente la posizione della legge a riguardo:

la signora aveva vinto una quota importante a un gioco di Casinò Online, ma non aveva fatto cash out, rigiocando i soldi vinti e perdendoli tutti. I giudici hanno comunque ritenuto reato non aver dichiarato la quota vinta in precedenza.

Reddito di cittadinanza e vincite al gioco: rischi penali
Reddito di cittadinanza e vincite al gioco: rischi penali

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp