Reddito di emergenza con i buoni spesa del Comune: si può?

Chi ha ricevuto il reddito di emergenza (Rem) può richiedere i buoni spesa del Comune di residenza? Scopri cosa succede.

4' di lettura

Il reddito di emergenza è compatibile con i buoni spesa? Non sono poche le famiglie che se lo chiedono ora che, lentamente, i Comuni stanno erogando i buoni per comprare generi alimentari nei negozi convenzionati. (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

INDICE

Il reddito di emergenza e i buoni spesa dei Comuni sono compatibili?

I bandi che regolano l’assegnazione e la successiva erogazione dei buoni spesa sono redatti dai singoli Comuni. Quindi, ogni bando è un caso a sé. Nel documento verrà spiegato anche se il contributo economico può essere richiesto da quelle famiglie che hanno usufruito del reddito di emergenza.

Potrebbero, perciò, crearsi scenari differenti:

  • il Rem è compatibile con i buoni spesa: in questo caso le famiglie non avranno problemi a richiedere i contributi;
  • il fatto di aver ricevuto il Rem spinge i nuclei familiari in basso nella graduatoria per i buoni spesa. In questi casi, la possibilità di ricevere il contributo economico sarà legata alla risorse a disposizione e alle richieste arrivate in Comune;
  • il Rem non è compatibile con i buoni spesa. In questo, purtroppo, non sarà possibile richiedere i bonus.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

A chi spetta il reddito di emergenza?

Il Rem è un sussidio nato per sostenere famiglie in difficoltà economica che rispettano alcuni requisiti. Ecco quelli fissati dal Decreto Sostegni bis (era possibile fare domanda entro il 31 luglio 2021):

  • reddito familiare nel mese di aprile 2021 inferiore ad una soglia pari all’ammontare di cui all’articolo 82, comma 5, del decreto-legge n. 34 del 2020 (reddito inferiore a una soglia pari all’ammontare del Rem);
  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno precedente. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro persona nel nucleo familiare, fino a un massimo comunque di 20.000 euro;
  • ISEE non superiore a 15.000 euro.

Come si calcola il reddito di emergenza?

L’importo del Rem viene calcolato usando la scala di equivalenza. La quota mensile del sussidio si ottiene, moltiplicando il numero “400” per il fattore della scala di equivalenza associato al nucleo familiare.

La prima persona delle famiglia vale “1”, ogni altro maggiorenne “0,4” e ogni minorenne “0,2”.

Numero di persone in famigliaImporto mensile del Rem
1 maggiorenne400 euro (400 x 1)
2 maggiorenni560 euro (400 x 1,4)
2 maggiorenni e 1 minorenne640 euro (400 x 1,6)
2 maggiorenni e 2 minorenni720 euro (400 x 1,8)
2 maggiorenni e 3 minorenni800 euro (400 x 2)
2 maggiorenni, 3 minorenni e 1 persona disabile840 euro (400 x 2,1)
reddito di emergenza buoni spesa comune compatibilita

Buoni spesa dei Comuni: cosa sono e gli importi previsti

I buoni spesa sono incentivi erogati dai Comuni alle famiglie in difficoltà economica. La misura di sostegno è finanziata con 500 milioni di euro erogati dal governo.

L’importo massimo è di 600 euro per famiglia e ogni Comune deve stilare in autonomia il bando per accedere al bonus. Questo significa che ogni amministrazione comunale dovrà decidere i requisiti e le modalità per richiedere i bonus spesa.

Documenti necessari per richiedere i bonus spesa

I Comuni potrebbero chiedere delle auto-dichiarazioni legate all’ISEE familiari o certificati di residenza.

Le modalità di presentazione della domanda sono indicate nei bandi dei singoli comuni, che vanno pubblicati anche nei siti istituzionali, di solito nella sezione “albo pretorio” che riunisce delibere e comunicazioni fatte dall’ente.

La domanda per i buoni spesa, per questo, potrebbe richiedere di andare fisicamente presso gli uffici del comune o avvenire in modo telematico (online). Per le procedure digitali viene richiesto l’utilizzo dell’identità digitale come lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la CIE (Carta di identità elettronica) o la CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Se hai delle domande sulla compatibilità fra il reddito di emergenza e i buoni spesa, scrivici su Instagram.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie