Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di emergenza / Reddito di emergenza nel Decreto Sostegni bis: come funziona

Reddito di emergenza nel Decreto Sostegni bis: come funziona

Vediamo come funzionano le due nuove rate del reddito di emergenza nel Decreto Sostegni bis. Quali requisiti serviranno?

di Guglielmo Sano

Aprile 2021

Reddito di emergenza nel Decreto Sostegni bis: praticamente certo ormai che, nel prossimo provvedimento sugli aiuti legati all’epidemia di Covid, troveranno spazio nuove rate di Rem. Cosa si sa al momento rispetto alle prossime tranche di sussidio in arrivo? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Reddito di emergenza nel Decreto Sostegni bis: due nuove rate?

Alla fine dovrebbero essere due le nuove mensilità previste: si riferiranno, con tutta probabilità ai mesi di maggio e giugno 2021 (le tre previste dal primo Sostegni coprivano il periodo marzo-aprile-maggio 2021).

Cambia qualcosa per requisiti, domanda, importo?

Cambierà qualcosa rispetto alle rate passate a proposito di requisiti, domanda e importo Rem?

Difficile che vengano attuate variazioni i in merito (in pratica, rimarranno gli stessi i criteri legati a Isee, redditi e patrimoni, così come le incompatibilità con altri sussidi, pensioni e indennità Covid): dunque, si procederà all’accredito automatico per i già beneficiari per un importo pari a quello calcolato in sede di prima richiesta. Detto questo:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp