Reddito di emergenza: domande e pagamento. Inps risponde

Reddito di emergenza: date pagamento, domanda e requisiti. Risposte dell'Inps alle domande più frequenti sul Rem. Compatibilità col reddito di cittadinanza?

5' di lettura

L’Inps ha pubblicato le risposte alle domande più frequenti sul reddito di emergenza. Il beneficio è nato per sostenere le famiglie indigenti durante il periodo di Coronavirus. Sono arrivati dei chiarimenti sul tempo di accoglimento della domanda, sui pagamenti e sulla compatibilità col reddito di cittadinanza.

Facciamo il punto in questo articolo. (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati)(Qui la pagina con tutte le news sul reddito di cittadinanza)

Indice:


(Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus).

Che cos’è il Reddito di Emergenza (REM) e chi può richiederlo?

Il Reddito di Emergenza (REM) è una misura di sostegno economico istituita con il Decreto Rilancio e confermata dal Decreto Agosto e dal Decreto Ristori in favore di famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. Qui la scheda informativa dedicata coi requisiti richiesti dall’Inps per avere il sussidio. (Entra nel gruppo facebook dedicato a bonus, rdc, rem, naspi, pensioni e lavoro)

Come posso vedere se la mia domanda di REM è stata accolta?

Si deve accedere ai servizi online INPS, nella sezione “Reddito di Emergenza”, con PIN del dispositivo, SPID, CIE o CNS. In alternativa, si può chiamare il Contact Center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 (a pagamento da cellulare).

Reddito di emergenza. Domanda entro il 30 novembre per la quarta rata (Foto di William Potter per Shutterstock)
Reddito di emergenza. Vediamo chi lo richiede (Foto di William Potter per Shutterstock)

Il REM è una prestazione per la persona che lo richiede o per il nucleo familiare?

Come per il Reddito di Cittadinanza, il beneficiario è rivolto all’intera famiglia e quindi tutto il nucleo familiare deve rispettare i requisiti previsti per il sussidio.

Domanda per il Reddito di Emergenza, risposta entro quanti giorni?

Non c’è una data fissa di risposta. Normalmente l’esito arriva entro 30 giorni dalla presentazione della domanda. Ma è, appunto, un tempo indicativo.

Dopo la terza rata del REM (ottobre) sono previste altre mensilità?

Il Decreto ristori ha prorogato il Reddito di Emergenza per ulteriori due mensilità. Chi non ha richiesto o ricevuto il cosiddetto REM2 (la terza rata REM di ottobre) deve rifare domanda. Coloro che invece lo hanno ricevuto ne usufruiranno in automatico se hanno i requisiti di legge previsti.

Codice Iban vecchio o sbagliato nella domanda di Rem: posso modificarlo?

Non è possibile modificare l’ IBAN per il Reddito di Emergenza. Se si è inserito un IBAN errato, il pagamento verrà trasformato in bonifico domiciliato in Poste.

RdC e REM sono compatibili?

Il Reddito di Cittadinanza e il Reddito di Emergenza non sono compatibili per lo stesso mese di riferimento. Se si possiedono i requisiti di legge previsti per il REM, è possibile richiederlo nel mese sospensione del Reddito di Cittadinanza una volta concluse le prime 18 mensilità e prima del rinnovo dell’Rdc.

Posso richiedere il REM nel mese in cui non percepisco il RdC?

Sì, se possiedi i requisiti di legge indicati nella scheda informativa dedicata.

Reddito di emergenza e reddito di cittadinanza. Requisiti (Foto di Kotchapan Phuhuailam per Shutterstock)
Reddito di emergenza e reddito di cittadinanza (Foto di Kotchapan Phuhuailam per Shutterstock)

Cambia la cifra del RdC, se richiedo il REM nel mese in cui non percepisco nulla?

No. La cifra percepita non influenzerà la mensilità di RdC per l’anno in corso.

Domanda di REM respinta nel mese in cui non ricevevo il reddito di cittadinanza. Quale motivo?

Le domande di Rem vengono respinte perché non sono rispettati i requisiti. La risposta non può, quindi, essere uguale per tutti. In sostanza, però, bisogna ricordare che il reddito di cittadinanza fa reddito e che potrebbe aver causato lo sforamento dei requisiti necessari a ricevere il reddito di emergenza.

Per richiedere le due nuove mensilità di REM previste dal decreto Ristori devo rifare domanda?

Chi ha richiesto e ottenuto il REM previsto dal decreto agosto per il mese di ottobre, non deve fare domanda e riceverà in automatico le ulteriori due mensilità.

In tutti gli altri casi (è stato richiesto solo il REM del primo decreto, il REM del decreto agosto è stato respinto, non è mai stato richiesto il REM) va (andava) ripresentata domanda entro il 30 novembre.

Chi può richiedere il REM 3 previsto dal decreto Ristori (due ulteriori mensilità)?

I requisiti del REM 3 del decreto Ristori sono gli stessi necessari a richiedere i due REM precedenti. Nel caso specifico cambia solo il mese di riferimento per il quale il reddito familiare, (compreso reddito di cittadinanza eventualmente ricevuto), che è quello di settembre.

Potrebbero interessarti:


Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie