Reddito di emergenza: perché non pagano la quarta rata?

Reddito di emergenza: perché il pagamento della quarta rata non arriva? Scopri le ultime notizie sul Rem.

4' di lettura


Il pagamento del reddito di emergenza, ormai, è un caso. La quarta rata, attesa da migliaia di famiglie italiane, non si vede all’orizzonte. Le notizie che arrivano dall’INPS sono poche, frammentarie e, a volte, contraddittorie. Che sta succedendo? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

In questo articolo parleremo:



  • Del pagamento della quarta rata del reddito di emergenza,
  • del futuro del reddito di emergenza rispetto alla Legge di Bilancio,
  • dei beneficiari ai quali spetta il sussidio.

INDICE

Quando pagano la quarta rata del reddito di emergenza?

Al momento, come dicevamo in apertura di articolo, non ci sono le date della quarta ricarica del Rem. Si tratta della mensilità del mese di settembre, disposta dal Decreto Sostegni bis

Dopo l’illusione di veder versare il Rem a ottobre, infatti, c’è stato un lungo silenzio da parte dell’INPS. Sulle pagine social, come “INPS per la famiglia”, l’istituto ha detto genericamente che, “dalle sedi centrali non erano arrivate indicazioni per i nuovi pagamenti”.

Un mistero, insomma, reso ancora più paradossale da quanto accaduto negli ultimi giorni. Quando l’ente nazionale di previdenza sociale si è messo in moto per pagare altre misure di sostegno, su tutte l’assegno unico temporaneo.

Insomma, da una parte la macchina ha iniziato a muoversi, dall’altra sembra aver finito la benzina.

reddito di emergenza pagamento quarta rata non arriva

Quando sarà pagata, allora, la quarta rata del Rem? Per saperlo con certezza dovremo aspettare le prossime lavorazioni. Quel momento che precede proprio i pagamenti. Se quelle lavorazioni non arriveranno stanotte (29 ottobre) o domani (30 ottobre), infatti, si dovrà attendere novembre per avere novità.

Un fallimento di quelle politiche di emergenza che si sono presto trasformate in ritardi e sofferenza. Molto probabilmente i pagamenti gestiti in contemporanea da INPS in questo periodo, relativi alle diverse misure di sostegno, hanno resto impossibile per l’istituto occuparsi anche del Rem.

Ma cosa accadrà in futuro? Il sussidio sarà confermato? Questa è un’altra domanda che attanaglia migliaia di famiglie. Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Ci sarà una proroga del reddito di emergenza?

Nel testo della Nuova Legge di Bilancio, approvato in Consiglio dei Ministri in attesa del vaglio del Parlamento, non ci sono riferimenti al reddito di emergenza. 

Il documento, che sarà fondamentale anche per le politiche di welfare previste per i prossimi mesi, si prepara a introdurre tante novità importanti per il reddito di cittadinanza e per altre misure di sostegno.

Come dicevamo, però, non c’è alcun riferimento a una possibile proroga del reddito di emergenza. Un’assenza confermata anche nel Decreto Fiscale. Insomma, oggi, non ci sono solide basi per parlare del Rem anche in futuro.

Reddito di emergenza: a chi spetta? – I requisiti

Il Rem spetta alle famiglie che rispettano questi requisiti:

  • reddito familiare nel mese di aprile 2021 inferiore ad una soglia pari all’ammontare di cui all’articolo 82, comma 5, del decreto-legge n. 34 del 2020 (reddito inferiore a una soglia pari all’ammontare del Rem);
  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno precedente. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro persona nel nucleo familiare, fino a un massimo comunque di 20.000 euro;
  • ISEE non superiore a 15.000 euro.

Il Rem è incompatibile con:

Se hai delle domande sul reddito di emergenza, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie