Reddito di emergenza: proroga 2021 e Draghi in 3 giorni

Il reddito di emergenza attende la proroga 2021 legata al futuro del governo di Mario Draghi. Entro giovedì l'esito delle consultazioni. Ultime notizie.

Reddito di emergenza proroga 2021 e Draghi in 3 giorni
Reddito di emergenza proroga 2021 e Draghi in 3 giorni
4' di lettura

Ultime notizie sulla proroga del reddito di emergenza nel 2021. Ci saranno altri mesi di Rem? Facciamo il punto sulle novità delle ultime ore relative al così detto governo Draghi.

Per conoscere il futuro del reddito di emergenza è fondamentale capire che ne sarà del M5S.

Nell’articolo vi aggiorneremo sulle ultime decisioni del partito e sul futuro del Decreto Ristori 5. Senza dimenticare le novità di Draghi sul reddito di cittadinanza. (Scopri tutti i bonus disponibili e come averli).

Indice:


Reddito di emergenza proroga 2021: quando si decide?

La proroga del reddito di emergenza 2021 garantirebbe almeno un altro mese, forse due, del sussidio fino a 800 euro.

Soldi destinati alle famiglie che rispettano i requisiti di Isee e che non ricevono già il reddito di cittadinanza.

Quando si decide sul Rem?

Molto dipenderà dal nuovo governo. Il Movimento 5 Stelle, attraverso il fondatore Beppe Grillo, ha detto che i grillini sono pronti a entrare nel governo Draghi.

Tutto risolto?

Non proprio. Il Partito ha deciso di far votare i suoi elettori sull’adesione al governo Draghi.

Tutto avverrà sulla piattaforma online Rousseau. La consultazione è prevista da mercoledì 10 febbraio 2021, fino alle ore 13 di giovedì 11 febbraio 2021, ed è aperta a chi è iscritto da almeno sei mesi.

Fermiamoci un attimo. Ti interessa questo articolo?

Allora nel nostro gruppo Telegram e nel gruppo Whatsapp trovi offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati. Tutto gratis.

Il Movimento 5 Stelle, come annunciato dal Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, lavora già alla proroga del Rem.

Vuole inserirla, probabilmente, proprio nel Decreto Ristori 5 dove è attesa anche la terza proroga Naspi.

Il discorso è, però, aperto. Tutti, infatti, sembrano voler salire sul carro di Draghi.

La Lega vorrebbe sostenere Draghi probabilmente in cambio di alcuni ministeri. Il partito di Matteo Salvini non vede di buon occhio i sussidi: il reddito di cittadinanza, ma anche il reddito di emergenza.

Entro giovedì 11 febbraio 2021, comunque, dovremmo avere un quadro abbastanza chiaro di quello che sarà il nuovo governo.

Sul nostro canale youtube le video-guide sui bonus; qui invece la pagina riservata ai concorsi.

Pagamento reddito di emergenza a febbraio 2021: per chi?

Continuano i versamenti del Rem.

Il pagamento del Reddito di emergenza di gennaio 2021 spetta a chi ha richiesto il contributo economico entro il 30 novembre 2020 e ha ricevuto la quarta mensilità a dicembre.

Per tutti gli altri, quindi chi ha avuto due pagamenti fra novembre e dicembre, non ci sarà alcun versamento a febbraio.

Per avere diritto al Reddito di emergenza di gennaio 2021 occorre:

  • aver presentato domanda di REM entro il 30 novembre;

  • aver ricevuto tra novembre e dicembre, un solo pagamento (quarta rata).

La data di pagamento del rem di gennaio 2021 varia a seconda del giorno in cui si è presentata la domanda.

L’accredito dell’Inps parte dalla seconda metà del mese. I versamenti sono iniziati dal 18 gennaio 2021 e continueranno nelle prime settimane di febbraio 2021 per chi non ha ancora ricevuto il Rem. (Entra nei gruppi facebook: tutti i bonusofferte di lavoropensioni)

Mario Draghi che ride Reddito di emergenza e Draghi. Futuro in tre giorni (Foto di Markus Wissman)
Mario Draghi e il Reddito di emergenza e Draghi. Futuro in tre giorni (Foto di Markus Wissman per Shutterstock)

Reddito di cittadinanza: quale futuro?

Il nuovo governo dovrà decidere anche sul futuro di altri sussidi.

Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, invita Draghi a una riforma immediata del reddito di cittadinanza e di Quota 100.

Perché?

Ritiene che l’Rdc abbia fallito come strumento di ricerca del lavoro. Molto probabilmente la riforma ci sarà davvero. Nessuna revoca all’orizzonte, però.

Insomma, il reddito di cittadinanza rimarrà anche col governo Draghi. Ve ne abbiamo parlato meglio in questo articolo.

L’articolo in breve

  • M5S decisivo per il futuro del Rem

  • Giovedì dovrebbe essere definito il futuro del nuovo governo

  • Sussidio atteso nel Decreto Ristori 5 che partirà col nuovo governo Draghi

  • Il reddito di cittadinanza sarà confermato anche col nuovo esecutivo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie