Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Reddito di emergenza: proroga tolta da Salvini? La verità

Reddito di emergenza: proroga tolta da Salvini? La verità

Reddito di emergenza: proroga nel Decreto Ristori 5 cancellata "da Salvini"? Le ultime notizie su Rem, Naspi e bonus da 3000 euro per gli stagionali.

di Andrea Fantucchio

Febbraio 2021

Reddito di emergenza: è pronta una proroga per altri due mesi, ma la Lega vuole vederci chiaro. I dubbi del Carroccio riguardano anche Naspi e bonus da 3mila euro per lavoratori stagionali. Tutte misure previste nel Decreto Ristori 5.

Il Partito di Matteo Salvini, infatti, vorrebbe inserire altri 4,5 miliardi per il settore sciistico, che è stato danneggiato dalla proroga delle chiusure firmata all’ultimo momento dal ministro della Salute Roberto Speranza. La Lega, poi, chiede un impegno maggiore per imprenditori e imprese.

Cosa succederà al Decreto Ristori 5 e ai 32 miliardi che, adesso, potrebbero non bastare più? Il Rem e la disoccupazione possono davvero essere cancellati?

In questo articolo ti spieghiamo cosa è previsto nel Decreto Ristori 5 per la proroga del Reddito di emergenza e della Naspi, ma anche il futuro delle altre misure: per esempio il bonus 1000 euro 2021 stagionali pronto a diventare “extra large”.

Il condizionale, però, è d’obbligo. Nell’articolo parliamo anche dei rischi dietro l’angolo.

Indice:


Reddito di emergenza proroga: quando viene pagato?

La proroga del Rem è prevista, per altri due mesi, nel Decreto Ristori 5. Se si vuole essere ottimisti (Ristori 5 pronto entro il 7 marzo), il pagamento del sussidio non arriverà prima della fine del prossimo mese.

Il Corriere della Sera ha realizzato un quadro chiaro della situazione. Le richieste della Lega devono coordinarsi con i finanziamenti previsti per bonus, ristori e sussidi già preparati dall’ex ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, Un pacchetto da 11 miliardi di euro.

Cosa c’è lì dentro:


Visita la pagina Inps dedicata al Rem.

Decreto Ristori 5: il reddito di emergenza può saltare?

Evaporata quindi la possibilità che ci siano altri mesi del reddito di emergenza? Ovviamente no. Ma potrebbe volerci più tempo per revisionare il testo del Decreto Ristori 5.

Il governo Draghi cercherà di mettere d’accordo tutti i suoi componenti. E la Lega riveste un ruolo importante.

Bisognerà capire come e in che misura, però, saranno finanziati i nuovi Ristori per esempio proprio per gli impianti sciistici. Se spostando dei soldi o trovando nuovi fondi.

Di certo, sembra che sarà modificato il sistema degli aiuti. Non più legato solo ai codici Ateco, ma alle effettive perdite registrate a causa delle chiusure per contrastare il Coronavirus.

I 32 miliardi, poi, sono già considerati insufficienti per arginare la diffusione del Coronavirus. Si stanno moltiplicando le zone rosse e quelle arancioni. Quindi, molto probabilmente, potrebbero essere necessarie nuove chiusure.

Senza dimenticare il capitolo disoccupazione.

Il blocco dei licenziamenti potrebbe cadere o ridursi. Questo provocherebbe inevitabili effetti a catena per la disoccupazione con la necessità di intervenire in modo efficace sugli ammortizzatori sociali.

In questo video del canale Youtube di TheWam.net gli obiettivi del nuovo ministro del Lavoro.

Se sei arrivato fin qui, probabilmente, hai trovato l’articolo utile. Se davvero è così e vuoi leggere altri contenuti di valore, ti chiedo un minuto per aiutare il nostro progetto a crescere.

Per farlo entra nei nostri gruppi gratuiti di Telegram e Whatsapp per ricevere tutte le ultime notizie sui bonus, i concorsi e le offerte di lavoro. Sarai sempre aggiornato.

Iscriviti anche al nostro canale youtube. E’ gratis. Oltre 32mila persone lo hanno già fatto e ricevono ogni giorno, sul cellulare, le nostre video-guide sui bonus.

Reddito di emergenza: proroga tolta da Salvini? (Foto di Alessia Pierdomenico per Shutterstock)
Reddito di emergenza: proroga tolta da Salvini? (Foto di Alessia Pierdomenico per Shutterstock)

Reddito di emergenza: ultime notizie su requisiti e domanda

Il reddito di emergenza dovrebbe seguire uno schema chiaro: con domanda per chi non lo ha mai ricevuto e in automatico per chi ha già incassato altre rate.

Ecco gli ultimi requisiti previsti a novembre e dicembre:


A questo punto i tempi sono davvero un mistero.

Partiamo dalle certezze: Draghi questa mattina parlerà in Senato e illustrerà i suoi programmi. Poi alle 22 ci sarà la votazione della fiducia. Giovedì, 18 febbraio, nuovo discorso alla Camera e nuovo voto.

Poi si potrà iniziare a immaginare il futuro del Decreto Ristori. In caso di nuovi emendamenti, aggiunte insomma, il documento dovrà avere l’approvazione delle due Camere.

Per questo è molto probabile che prima di marzo sarà davvero complesso che il Decreto Ristori 5 diventi operativo.

In questo articolo di Fasi.biz.it viene spiegato come funzionano i Ristori a fondo perduto.

Ps. restiamo in contatto:

Se vuoi farci delle domande sul futuro del reddito di emergenza o sul progetto, entra nella comunità facebook di TheWam. Scegli a seconda dei tuoi interessi: tutti i bonusofferte di lavoropensioni.

Se preferisci una mail, invece, puoi scrivere a [email protected]

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp