Date pagamento dicembre: bonus, Rdc, Rem, Naspi, pensioni

Pagamenti dicembre 2020: le date degli accrediti per i bonus, reddito di emergenza, reddito di cittadinanza, pensioni, bonus 1000 euro stagionali e la Naspi.

3' di lettura

Le date più probabili per i pagamenti di Bonus, Reddito di cittadinanza, Reddito di emergenza, Naspi, pensioni e stipendi nella prima metà di dicembre 2020 (Consulta la nostra pagina speciale sulle indennità Covid e partecipa alla discussione sul nostro gruppo Facebook).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Bonus: le date più probabili

Non esistono certezze per quanto riguarda i tempi di erogazione delle varie indennità Covid. D’altra parte, è sempre possibile fare delle ipotesi basandosi su quanto accaduto in passato.

Prima di passare alle date più probabili per gli accrediti, è bene sottolineare che la fase di invio delle richieste per le ultime tranche di Bonus 1000 è ancora aperta (e lo resterà almeno fino al 18 dicembre).

Dunque, si può dire che nella prima metà di dicembre i pagamenti proseguiranno molto probabilmente solo per i già beneficiari (che ricevono il pagamento in automatico). Allo stesso modo, gli accrediti continueranno anche per i collaboratori sportivi già beneficiari del Bonus 800 euro. (Qui abbiamo parlato degli accrediti relativi alle indennità Covid-19 del Decreto Ristori e del Decreto Ristori Quater)

Rdc e Rem: le date più probabili

Entro la prima metà del mese di dicembre 2020, dovrebbero ricevere la prima mensilità in assoluto del Reddito di cittadinanza tutti coloro che hanno fatto richiesta a novembre 2020. Stessa cosa per coloro che hanno inoltrato domanda di rinnovo lo scorso mese.

Pagamenti Bonus, Rdc, Rem, Naspi, pensioni: i pagamenti entro metà dicembre
Le date più probabili per i pagamenti di Bonus, Reddito di cittadinanza, Reddito di emergenza, Naspi, pensioni e stipendi

Invece, per quanto riguarda le due mensilità aggiuntive del Rem, vale lo stesso discorso del Bonus 1000 euro e del Bonus 800 euro: la fase di invio delle richieste per il Reddito di emergenza è scaduta il 30 novembre, il 27 novembre è scattato il pagamento della prima rata aggiuntiva (quella relativa a novembre). In base a ciò, sembra probabile che gli accrediti della seconda rata aggiuntiva (quella di dicembre) scattino entro la prima metà del mese.

Naspi, pensioni e stipendi: le date più probabili

Per la Naspi non esistono date certe, tuttavia, l’accredito dell’indennità di disoccupazione, per chi già la percepisce, di solito non tarda oltre metà mese, nella maggior parte dei casi arriva già intorno al giorno 10.

L’erogazione delle pensioni di dicembre è terminata l’1 del mese con gli accrediti sui conti correnti (a fine novembre si è svolto il ritiro scaglionato in base alla lettera del cognome presso gli uffici postali). Infine, gli stipendi – almeno quelli del settore pubblico – arriveranno compresivi di tredicesima tra giorno 14 e giorno 16 dicembre.

Potrebbero interessarti:

  1. Isee 2021: calcolo, scadenze e come si rinnova

  2. Opzione Donna 2021: requisiti per la pensione anticipata

  3. Bonus Renzi: conguaglio di fine anno. Cosa può succedere?

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie