Reddito di emergenza respinto per requisiti di legge: e ora?

Reddito di emergenza respinto per mancanza dei requisiti di legge: scopri cosa puoi fare.

4' di lettura

Reddito di emergenza respinto per mancanza dei requisiti di legge: cosa posso fare? Se anche tu ti trovi in questa spiacevole situazione, ecco un articolo che aiuta a fare chiarezza. Vediamo perché la tua domanda per il Rem è stata respinta e che alternative hai a disposizione. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Reddito di emergenza respinto per mancanza dei requisiti di legge: cosa posso fare?

La domanda per il reddito di emergenza viene respinta quando non si rispettano alcuni requisiti di legge. Per chiedere il Rem è infatti necessario seguire queste prescrizioni:

  • reddito familiare nel mese di aprile 2021 inferiore ad una soglia pari all’ammontare di cui all’articolo 82, comma 5, del decreto-legge n. 34 del 2020 (reddito inferiore a una soglia pari all’ammontare del Rem);
  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno precedente. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro persona nel nucleo familiare, fino a un massimo comunque di 20.000 euro;
  • ISEE non superiore a 15.000 euro.
reddito di emergenza respinto per mancanza dei requisiti di legge ricorso

Magari, questo non è il tuo caso. I requisiti li rispetti tutti eppure l’INPS ti ha rigettato la domanda. E allora ti chiedi: con il reddito di emergenza respinto, è tutto perduto? Se pensi di aver diritto a una revisione, devi in primo luogo capire perché la tua richiesta per il Rem è stato respinta.

Per farlo devi andare sul fascicolo previdenziale del cittadino INPS: l’area riservata sul sito dell’ente accessibile con le credenziali personali. Per accedere puoi usare il PIN, lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la CIE (Carta d’identità elettronica) o la CNS (Carta Nazionale dei servizi).

A questo punto controlla lo stato della domanda. Accanto alla voce “domanda respinta” dovrebbe esserci un pollice rosso che punta verso il basso. Cliccaci sopra per scoprire le ragioni per cui l’INPS ritiene di non doverti versare la quota di Rem prevista.

Ora, che hai ben chiara la situazione, devi metterti in contatto con l’INPS.
Il Contact center INPS è raggiungibile componendo il numero 803 164 gratuito da telefono fisso o il numero 06 164 164 da cellulare (da rete mobile al pagamento si applica la tariffa prevista dai singoli gestori);

Per recarsi in una sede provinciale INPS bisogna effettuare la prenotazione. Ecco una pagina del sito dell’Istituto che può esserti d’aiuto.

ATTENZIONE: Non è stata pubblicata una circolare o un’altra comunicazione ufficiale che regola la procedura dei ricorsi per il Rem. Per questo suggeriamo di mettersi in contatto direttamente con l’INPS.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pagamenti reddito di emergenza: quando arrivano i bonifici del Rem?

Finalmente sono state comunicate le prime disposizioni di pagamento per il reddito di emergenza. I bonifici per il Rem arriveranno il giorno 18 o 23 agosto 2021, a seconda della modalità di accredito scelto. Chi ha deciso di essere pagato con bonifico postale o bancario, in media, riceve i soldi prima rispetto a chi ha optato per il bonifico domiciliato.

Non tutti i beneficiari del sussidio, comunque, riceveranno i soldi in questi giorni. Anche in questo caso, bisogna controllare le disposizioni di pagamento sul fascicolo previdenziale.

Al momento non si conoscono le date dei pagamenti del Rem per i mesi di luglio, agosto e settembre 2021. Il giorno della seconda ricarica del sussidio potrebbe essere comunicato entro l’ultima settimana di agosto o probabilmente nei primi sette giorni di settembre 2021. Se hai delle domande sul tuo reddito di emergenza respinto per mancanza dei requisiti di legge, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie