Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Reddito di emergenza, già presentate 100mila domande. Come accedere e chi ne ha diritto

Reddito di emergenza, già presentate 100mila domande. Come accedere e chi ne ha diritto

Primi dati presentati dall'Inps sul numero di richieste presentate. Ecco chi ne ha diritto e come può presentare la richiesta. Scadenza 30 giugno

di The Wam

Maggio 2020

Sono 100.258 le domande presentate fino a oggi da cittadini e patronati per accedere al reddito d’emergenza. I dati sono stati comunucati questa mattina dall’Inps.

Sono 44.266 le indennità Covid-19 presentata invece per i lavoratori domestici.

Le domande sono comunque in aumento continuo.

Il reddito d’emergenza è stato istituito per venire incontro alle esigenza delle tante persone che stanno vivendo gravi disagi economici a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Il provvedimento è stato approvato nel decreto Rilancio. Le regole per accedere al beneficio sono state adottate con l’articolo 82. Dal 22 maggio sono iniziate le procedure per la presentazione delle domande on line. Il termine ultimo è il 30 giugno 2020.

Per chi è in difficoltàChi è in difficoltà e in possesso di specifici requisiti può fare richiesta di Rem 2020. E lo si potrà fare entro il 30 giugno 2020.

Vediamo in dettaglio a chi spetta questo aiuto statale, gli importi spettanti e come richiederlo.

Ecco cos’è il reddito d’emergenza

Il contributo è un vero reddito, ed è destinato a chi, al momento, è prinvo di qualsiasi sostegno sociale. Si stima possa riguardare 3 milioni di persone. Tra loro anche una consistente fetta di lavoratori in nero. Il Rem prevede una somma erogata a favore dei cittadini in stato di bisogno, proprio come avviene per il bonus 600 euro per autonomi.

Può anche affiancarsi al Reddito di cittadinanza. Alle famiglie in difficoltà è quindi riconosciuto un sostegno al reddito straordinario denominato Reddito di emergenza (Rem 2020). Il beneficio verrà erogato in due quote di pari importo.

A chi spetta il Reddito d’emergenza

Hanno diritto al Reddito di emergenza 2020 i lavoratori che non sono coperti dagli ammortizzatori sociali e dagli attuali bonus previsti per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Ci sono anche molte situazioni di difficoltà economica e cittadini che sono stati esclusi dagli aiuti concessi dal Governo durante Covid-19. Tutti possono essere considerati senza reddito. Ecco a chi spetata:

I beneficiari quindi sono:

I requisiti necessari per il Reddito d’Emergenza

Questa nuova forma di sostegno al reddito viene riconosciuta ai nuclei familiari che, dimostrano di possedere questi requisiti fondamentali:

Reddito d’emergenza 2020: calcolo dell’importo

Per calcolare l’importo del Reddito di emergenza è fondamentale partire dal numero dei componenti del nucleo richiedente. Può andare dagli 800 ai 1.600 euro, che verranno versate in 2 quote di identico importo: dai 400 euro agli 800 euro per quota e per nucleo. La cifra è leggermente aumentata se nella famiglia è presente un componente disabile grave o non autosufficiente.

Funziona così:

Reddito di emergenza 2020: come presentare la domanda

L’Inps ha chiarito che la domanda per il reddito di emergenza potrà essere presentata solo online, tramite il sito Inps. Sarà possibile farsi aiutare dai patronati nella procedura di richiesta.

È necessario quindi:

Entra nel gruppo whatsapp

Entra nel nostro gruppo whatsapp e ricevi articoli su offerte di lavoro, bandi, guide legate alle nuove misure di agevolazione per privati e famiglie. Per entrare clicca qui. Sul gruppo si riceveranno solo i link utili, per domande specifiche usare SOLO la mail [email protected]. Risponderemo appena possibile.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp