Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Reddito di cittadinanza / Bonus 150 e 200 euro a gennaio 2023: posso averli di nuovo?

Bonus 150 e 200 euro a gennaio 2023: posso averli di nuovo?

Quali sono i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023? Ecco una guida completa con requisiti, date di pagamento e aggiornamenti per chi ha già ricevuto le indennità.

di Sara Fannino

Gennaio 2023

Si possono avere, di nuovo, i Bonus da 150 e 200 euro a gennaio 2023? Con questa guida andremo a rispondere alla domanda posta da un nostro utente su YouTube. Vediamo quali sono i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023 (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023, posso averlo ancora?

Quali sono i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023? È possibile percepire nuovamente il sussidio insieme al Bonus 200 euro? La risposta, purtroppo, è negativa.

Chi ha già percepito i due Bonus non avrà modo di riceverle nuovamente nel mese corrente.

Ricordiamo che il Bonus 200 euro è il primo Bonus una tantum contro il caro vita introdotto dal Governo Draghi, con il Decreto Aiuti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 17 maggio 2022, e con il Decreto Aiuti bis del 9 agosto 2022.

Invece, il Bonus una tantum contro il caro bollette da 150 euro è stato introdotto dal Decreto Aiuti ter dello scorso 23 settembre 2022.

Leggi anche: Bonus 150 euro disoccupati: quando arriva e dove

I primi due Bonus sono stati erogati ai cittadini che hanno dichiarato un reddito non superiore a 35.000 euro lordi, nel 2021, mentre il Bonus 150 euro è stato corrisposto ai contribuenti con redditi fino a 20.000 euro.

I due Bonus sono cumulabili, a patto che il cittadino abbia un reddito 2021 non superiore ai 20mila euro, dunque, ai requisiti per la seconda indennità.

Leggi anche: Bonus sociale bollette 2023: quanto spetta caso per caso

Abbiamo visto che i Bonus 150 euro e 200 euro non arriveranno a gennaio per chi li ha già ricevuti, mentre continueranno a essere corrisposti dall’INPS a tutti coloro che, pur avendo i requisiti in regola, non li hanno ancora ottenuti.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023 sul Rdc

L’INPS, con la circolare n. 127 dello scorso 16 novembre 2022, ha stabilito che il Bonus 150 euro su Rdc sarebbe arrivato sulla mensilità del Reddito di cittadinanza di novembre e non nei mesi successivi.

Ovviamente, però, questa “regola” non è stata rispettata e i percettori della misura di contrasto alla povertà hanno continuato a percepire il sostegno nel mese di dicembre.

Ora, però, sorge un dubbio: quali sono i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023 sul Reddito di cittadinanza?

Il requisito è rimasto invariato: essere percettore del sussidio nel mese di novembre 2022. Per chi non ha ottenuto il pagamento dei 150 euro nel 2022, quando arriva l’accredito INPS?

Leggi tutti i dettagli sul bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

Come di consueto le ricariche del Rdc, a cui seguiranno i pagamenti delle indennità una tantum ad integrazione, sono quelle di fine mese.

Per questo motivo, i percettori del Reddito che non hanno ricevuto il Bonus 150 euro a novembre o a dicembre e che hanno i requisiti in regola per il Bonus 150 euro a gennaio 2023, lo riceveranno a partire da venerdì 27 e fino a martedì 31 gennaio 2023.

Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023: chi deve presentare domanda

Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023: attenzione, però, perché alcune categorie di cittadini, per poter ottenere l’indennità una tantum, saranno costrette a presentare domanda all’INPS entro il 31 gennaio 2023.

Parliamo dei:

Per queste due categorie, i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023 sono: avere un contratto in essere alla data di entrata in vigore del DL n. 50 e un’iscrizione attiva alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge n. 335/1995.

Infine, come anticipato in precedenza, sarà obbligatorio avere un reddito entro i 20mila euro.

Il Bonus 150 euro a gennaio 2023 spetta anche a:

Queste categorie dovranno avere svolto nel 2021 almeno 50 giorni di lavoro effettivo e, ovviamente, dovranno avere un reddito lordo non superiore a 20mila euro.

Il sussidio verrà erogato pure ai:

Quest’ultima categoria, invece, dovrà avere un minimo di 50 contributi giornalieri versati nel sopracitato fondo e, anch’essi, un reddito lordo 2021 fino a 20mila euro.

Leggi anche: Bonus 150 e 200 euro su Rdc in pagamento: ecco per chi

Completare la richiesta è molto semplice: basterà accedere ai servizi online di INPS utilizzando un’identità digitale fra SPID, CIE o CNS ed entrare nella misura Indennità Una Tantum 150 euro, nella sezione dedicata alla propria categoria. La domanda sarà una sorta di autocertificazione.

Scopri gli ultimi pagamenti del Bonus 200 euro di dicembre e leggi anche cosa fare se lo hai ricevuto due volte. Dai un’occhiata alle nuove date del Bonus 150 euro di dicembre 2022 e gennaio 2023 e scopri tutti i passaggi per fare domanda del Bonus 150 euro, nonché le categorie che devono richiedere l’indennità una tantum.

Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023
Requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023: nella foto alcune banconote di euro.

Quando partono i pagamenti

Dopo aver visto quali sono i requisiti per il Bonus 150 euro a gennaio 2023, anche per chi deve presentare la domanda entro il prossimo martedì 31 gennaio, ricordiamo che la fase 2 dei pagamenti INPS partirà con il mese di febbraio e riguarderà anche i percettori di:

Leggi anche: Bonus 200 euro benzina: requisiti, come fare, scadenze

Nello specifico, queste tre categorie riceveranno il bonus in automatico, senza necessità di presentare la domanda.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp