Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi

Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione dei redditi: l'Inps ha avviato la procedura di sospensione e revoca del trattamento. La drastica misura, che prevede anche la restituzione dei trattamenti già erogati, verrà attivata nei confronti di chi non ha presentato la dichiarazione dei redditi a partire dal 2017. In questa situazione si trovano quasi 70.000 assistiti.

4' di lettura

Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi. Brutte notizie in arrivo per i beneficiari che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi nel 2017 e negli anni successivi.

L’Inps ha infatti avviato la procedura che porterà alla sospensione o alla revoca delle prestazioni assistenziali.

Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi. C’è poco tempo per evitare il peggio. L’Inps ha reso noto, con il messaggio numero 2756/2021, che resta ancora qualche settimana per scongiurare la sospensione o peggio la revoca.

Poi la procedura scatterà inevitabilmente.

Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazioni redditi: chi riguarda

Ma chi sarà coinvolto nell’iter che rischia di portare alla revoca pensioni invalidi civili senza dichiarazione redditi?

Sono a rischio, o meglio nel mirino delle verifiche di questi giorni, gli assistiti che percepiscono la pensione di invalidità civile (e quindi pensione di inabilità civile e assegno mensile), le pensioni ai ciechi civili (sia assoluta sia parziale), ai sordi e ai titolari di assegno sociale o pensione sociale (se è sostitutivo dell’invalidità civile).

O meglio sono a rischio se non hanno presentato né la dichiarazione dei redditi (quella del 2018), né il modello Red (modello ordinario della dichiarazione dei redditi), in particolare se dopo aver ricevuto un primo sollecito da parte dell’Inps non hanno fornito né risposte né tanto meno chiarimenti.

Ma perché scatta la revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi? È presto detto: tutte queste prestazioni assistenziali solo direttamente collegate al reddito e se l’ente non ha la possibilità di accertarlo perché dichiarazione non c’è, deve, per legge, sospendere o revocare l’erogazione delle pensioni.

Revoca pensione invalidi civili senza dichiarazioni redditi: quasi 70.000 assistiti

A rischio non sono in pochi. L’Inps ha infatti comunicato che gli assistiti che non hanno effettuato comunicazioni sono 68.586. Una cifra importante. E tutte queste persone ora rischiano di perdere ogni beneficio.

Sospensione e revoca, i tempi della procedura

L’Istituto Nazionale di Previdenza si appresta a inviare un altro, l’ultimo avviso, agli assistiti che risultano privi di una dichiarazione dei redditi. Se anche questo “richiamo” dovesse restare inascoltato la revoca della prestazione sarebbe inevitabile.

Ma non solo, scatterebbe anche il recupero delle pensioni che sono state erogate a partire dal 2017.

Una situazione decisamente da evitare.

Prima della revoca pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi verrà dunque inviata una nuova raccomandata A/R che contiene l’invito a comunicare al più presto l’entità dei redditi. L’assistito può bloccare la procedura presentando una domanda di ricostituzione reddituale. Ci sono 60 giorni di tempo dalla consegna della raccomandata.

Il sollecito verrà inviato agli assistiti con l’invalidità civile (pensione di inabilità, assegno mensile, pensione ai ciechi e ai sordi), che hanno un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e 7 mesi.

Se anche dopo l’invio di questa raccomandata non ci sarà nessuna risposta, la procedura dell’Inps prevede la sospensione della prestazione e l’invio di una nuova raccomandata.

Dopo l’invio del secondo sollecito gli assistiti avranno altri 120 giorni di tempo.

Se i quattro mesi trascorrono senza che l’ente di previdenza sociale abbia ricevuto una risposta scatta insieme alla revoca della prestazione assistenziale anche la restituzione del debito che è relativo agli anni di reddito che non sono stati dichiarati.

Ovvero dal 2017 al 2021.

Anche la revoca della pensione invalidi civili senza dichiarazione redditi sarà comunicata con una raccomandata A/R.

Nel mirino anche assegni e pensioni sociali

Una procedura che è simile a quella che sarà adottata anche per i titolari di assegni sociali o pensioni sociali che al 31 dicembre del 2017 avevano meno di 80 anni.

Anche per loro verrà inviata una raccomandata A/R. Verrà sollecitato l’invio della presentazione della dichiarazione dei redditi entro 60 giorni.

Oltre quel termine l’Inps avvierà la procedura per la sospensione della prestazione assistenziale (riferita al 2017 se non è stato dichiarato), e in parallelo verranno anche recuperate le prestazioni non pagate e che in assenza della situazione reddituale dell’assistito sono ritenute non dovute.

L’Inps ha comunque attivato sul suo sito la possibilità di effettuare la comunicazione reddituale della pensione. Ma l’operazione può essere fatta anche tramite patronato.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie