Riapertura scuola con tamponi per tutti?

Riapertura scuola: sui banchi dopo Pasqua? Scuole aperte fino alla prima media anche in zona rossa e test salivari rapidi a tutti gli studenti.

2' di lettura

Riapertura scuola: sui banchi dopo Pasqua? Il Governo propone di aprire le scuole fino alla prima media anche in zona rossa e di effettuare test salivari rapidi a tutti gli studenti, tutte le settimane. Cosa sappiamo.

    Riapertura scuola: sui banchi dopo Pasqua?

    Il Governo presieduto da Mario Draghi è al lavoro sul prossimo decreto che entrerà in vigore dal 7 aprile, subito dopo le festività pasquali.

    Secondo la ricostruzione del Resto del Carlino, il Premier Draghi avrebbe aperto alla possibilità di riportare la scuola in presenza anche in zona rossa dopo Pasqua:

    “Si torna in classe anche in zona rossa. Lo ha dichiarato il premier Draghi in apertura di conferenza stampa in diretta tv. Ha precisato che la riapertura riguarderà gli alunni fino alla prima media“.(Resto del Carlino)

    Dall’infanzia alla prima media, il ritorno sui banchi sarebbe motivato dal basso impatto sul contagio per i bambini e le bambine di queste fasce di età.

    Diverso il caso delle scuole superiori per cui sembra confermata la DAD in zona rossa, con la possibilità di tornare in presenza al 50% in zona arancione.

    Riapertura scuola con tamponi per tutti

    Riapertura scuola: sui banchi dopo Pasqua?

    Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe al vaglio l’ipotesi di effettuare un tampone salivare a tutti gli studenti il primo giorno e ripeterlo ogni settimana.

    “L’ipotesi sarebbe affidare i controlli anche ai volontari della Protezione civile, all’ingresso degli istituti (oltre che a medici e infermieri), e utilizzare test salivari rapidi che forniscono una risposta in pochi minuti.” (Corriere della Sera)

    In caso di positività di uno studente, si sottoporrebbe l’intero gruppo classe al tampone molecolare. Un strategia di tracciamento contatti pensata per arginare sul nascere eventuali focolai.

    Nulla di certo.

    Al momento in Italia i test salivari rapidi non sono stati autorizzati, per questo l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) “ne sta valutando la conformità e l’iter è ancora in corso”.

    Il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso, secondo quando riferisce il Corriere della Sera, avrebbe quindi incoraggiato l’ISS “a mettercela tutta” per approvare i test salivari entro Pasqua, così da garantire un rientro in presenza in sicurezza.

    Faccio un appello all’Istituto superiore di sanità affinché dia la validazione ai test salivari per gli studenti come avviene in Francia, che proprio grazie a quelli ha mantenuto la didattica in presenza”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie