Bar, ristoranti e parrucchieri: riaperture dopo il 20 aprile

Bar, ristoranti e parrucchieri potrebbero riaprire dopo il 20 aprile anche in zona rossa: la data è stata fissata dal governo, ma dipenderà molto dai numeri. Si spera, per quel giorno, di ridurre la curva dei contagi e avere immunizzato buona parte delle persone più fragili ed esposte. Possibilità per cinema, teatri e centri estetici.

3' di lettura

Se la curva dei contagi inizierà a scendere, bar, ristoranti, parrucchieri, cinema e centri estetici potrebbero iniziare a riaprire anche in zona rossa a partire dal 20 aprile. A seguire, se la diffusione del coronavirus continuerà a diminuire, anche palestre e piscine.

La data limite è stata fissata dal governo. Quel giorno si valuterà l’andamento dei casi per decidere sulle eventuali riaperture.

Un piccolo spiraglio a fine mese

La situazione attuale – e anche i problemi per la campagna di vaccinazione – non consentono di fare prima. I numeri dei contagi sono ancora troppo alti, così come i ricoveri nelle terapie intensive e i morti.

Qui trovi notizie su Covid, ordinanze e vaccinazioni

Ma quel venti aprile apre un piccolo spiraglio. Rende più credibile l’ipotesi che il Paese inizierà a respirare da maggio.

Del resto anche nel decreto, in vigore dal 7 aprile, siprevede che sulla base dell’andamento dell’epidemia e della vaccinazione «in particolare delle persone anziani e fragili» possono essere «modificate le misure stabilite nel provvedimento», che sanciscono invece una stretta fino alla fine del mese di aprile.

Il ritorno in zona gialla

Se dunque la situazione epidemiologica dovesse migliorare, con un numero di vaccinati molto più consistente di quello attuale, si potrebbe accelerare il ritorno alla zona gialla, che è stata invece “interdetta” fino al 30 aprile (le regioni sono in zona rossa o arancione).

In zona gialla, lo ricordiamo, bar e ristoranti potrebbero riaprire a pranzo e restare aperti fino alle 18.

Vaccini, niente immunità a giugno: saremo al 57%

Ma non ci sono solo bar e ristoranti. Per quanto riguarda cinema e teatri, potrebbero essere riproposte le linee guida che avrebbero dovuto consentire una riapertura il 27 marzo, ma che l’aumento dei contagi ha fatto slittare.

Campania in zona rossa fino al 20 aprile

Con la situazione attuale la Campania resterà zona rossa fino al 20 aprile. Mentre la Lombardia fino all’11. Va un po’, ma solo un po’, meglio per Lazio e Veneto, che sono in zona arancione, ma hanno entrambe un indice Rt troppo alto. Così alto da non consentire di immaginare ancora possibili riaperture.

Probabilmente il quadro sarà molto più chiaro tra il 12 e il 18 aprile. In quel periodo, e con i numeri alla mano (dei contagi e delle vaccinazioni), sarà evidentemente più credibile immaginare la fine della stretta dopo il fine settimana del 25 aprile.

Comunque si arriverà a fine mese. E fonti del governo continuano a ritenere che la luce si rivedrà solo a maggio, quando – si spera – molte regioni potrebbero essere in fascia gialla e qualcuna anche in zona bianca. E non dovrebbero riaprire solo bar, ristoranti e parrucchieri.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie