Riaperture: a maggio cena al ristorante, ma su prenotazione

Il governo pensa alle riaperture: si torna al ristorante, nei bar, a cinema e a teatro, ma solo rispettando determinati protocolli di sicurezza. Sarà determinante la riunione della Cabina di Regia di venerdì che valuterà la situazione epidemiologica e i dati della campagna vaccinale. Possibiole ritorno negli stadi, ma con capienza massima del 30%.

3' di lettura

C’è una fetta d’Italia che spinge per le riaperture, anche se i numeri dei contagi da coronavirus non sono ancora rassicuranti e la campagna vaccinale ha immunizzato solo in parte le persone fragili e anziane. Ma le tensioni sono tante, così come le spinte a far ripartire tante attività. Anche all’interno del governo.

In prima linea ci sono i titolari di bar, cinema, teatri, palestre e piscine, le attività che hanno pagato il prezzo più alto alla pandemia (compreso l’interno indotto).

Cinema e teatri

Oggi, proprio per queste pressioni, si riunisce il Comitato Tecnico Scientifico per discutere con il ministro della Cultura, Dario Franceschini, i protocolli indispensabili per le riaperture di cinema e teatri. Riaperture possibili, ma con disposizioni più rigide rispetto a quelle che erano state ipotizzate in zona gialla.

La lezione della Sardegna

Ma bisogna essere prudenti. La lezione della Sardegna è evidente a tutti: un passaggio forse precoce alla zona bianca e dopo qualche settimana il ritorno repentino alla zona rossa del rischio alto da contagio.

Qui puoi leggere tutte le notizie su covid, ordinanze e vaccinazioni

Si decide venerdì

Il giorno decisivo per capire la direzione del governo, ovvero più spazio alle riaperture o ancora prudenza e chiusure, è vicino: venerdì 16 aprile. In quella data si riunisce la cabina di regia per valutare la curva epidemiologica, i dati sull’andamento del virus e i nuovi colori delle Regioni.

Riaperture, segnali positivi

Qualche segnale è positivo: l’indice di contagiosità è sceso dello 0,6% a settimana. Per il ministro della salute servirebbero altre tre settimane per approdare in zona sicura, c’è il timore che troppa fretta, il desiderio di «bruciare le tappe», possa vanificare i sacrifici fatti fino a ora.

Fronte vaccini

Nel frattempo c’è la questione vaccini. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, sta pressando le aziende farmaceutiche. Non si possono tollerare altri ritardi, anche perché a ogni ritardo corrisponde uno stop alla campagna di immunizzazione. Rendendo in questo modo l’obiettivo delle 500mila dosi somministrate al giorno una chimera irraggiungibile.

Cena al ristorante, all’aperto e con prenotazione

Ma torniamo alle riaperture. Il decreto in vigore prevede il passaggio alla zona gialla sopo dopo il 30 aprile. Ma, come detto, di riaperture si inizierà a discutere già alla fine di questa settimana.

Al momento, con la situazione attuale, l’ipotesi più probabile per le riaperture si spinge un po’ più in là: ai primi giorni di maggio. Per quel periodo è davvero probabile la riapertura di bar e ristoranti anche di sera, sarà determinante la bella stagione: infatti potrebbe essere possibile anche cenare al ristorante, ma solo all’aperto e su prenotazione.

Si torna allo stadio?

Prenotazione obbligatoria anche per cinema e teatri (per evitare folle ai botteghini), ma anche tampone eseguito 48 ore prima o vaccinazione eseguita (con le due dosi).

Cinema e teatri dovrebbero anche avere una capienza massima e percorsi obbligatori.

Il governo lavora anche per la riapertura di stadi di calcio e tennis (obiettivo Internazionali di Roma?): anche in questo caso entrate e uscite differenti e capienza massima del 30%.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie