La verità è che non gli piaci abbastanza. Ecco le zucchine gratinate

Il rapporto uomo donna in una relazione amorosa e la ricetta dell'avvocato Paola Buonaiuto.



5' di lettura

Avete presente il famoso colpo di fulmine? Quando incrociando il suo sguardo il cuore inizia a battere, il respiro si fa più corto e gli occhi assumono la forma di un cuore facendovi somigliare al famoso cartone animato “Hallo Spank”?

Ecco, in quel preciso istante noi donne immaginiamo di aver trovato l’uomo della vita, quello che, all’altare, ci solleverà il velo bianco e pronuncerà il fatidico “SI LO VOGLIO”.

E invece, è a partire da quel momento, che inizieranno i problemi. Superato l’ostacolo del “chi si avvicina a chi”, la difficoltà sta nel vivere con i piedi per terra e lucidità quanto accadrà dopo.

E’ risaputo che noi donne siamo vere e proprie costruttrici di sogni. Ci basta davvero poco per condurre la nostra immaginazione all’interno di scenari fiabeschi tali da fare un baffo al signor Disney. Dopo aver scambiato con il “lui” di turno il numero di telefono, ci poniamo la fatidica domanda: “E adesso? Chiamerà lui o chiamo io?”

Personalmente questa domanda me la sono posta raramente. Di solito se mi piace qualcuno non perdo tempo nel farglielo capire; che ci sarà mai di male! 

Cosa capita, però, se la donna decide di aspettare? 

Se passa qualche giorno senza ricevere alcuna telefonata, milioni di domande attanaglieranno la sua mente. “Perchè non chiama? Eppure mi ha sorriso dicendomi che era stato un piacere incontrarmi! Perchè mentire?”

 E’ a questo punto che inizierà a giustificare l’atteggiamento di lui con i pensieri più tragici: dalla morte della nonna a quella del gatto, dalla possibilità che sia stato investito da un’auto a quella di un ipotetico attacco di cuore; crederà che gli impegni di lavoro lo abbiano assorbito a tal punto da non permettergli di trovare un minuto libero per chiamare, per mangiare, insomma per vivere.

Invece, mie care ragazze, sto per svelarvi l’arcano. O meglio, il mistero a me lo ha rivelato un film intitolato “La verità è che non gli piaci abbastanza”.

Udite udite! Donne imprimetelo nella vostra mente a caratteri cubitali e in grassetto sottolineato.

“La regola dice che se un uomo non ti chiama, è perché non vuole chiamarti. Se ti tratta come se non gliene fregasse un cazzo, è perché non gliene frega un cazzo. Se ti tradisce, è perché non gli piaci abbastanza. Non esistono uomini spaventati, confusi, disillusi. Non esistono uomini tragicamente segnati dalle passate esperienze, bisognosi d’aiuto, bisognosi di tempo. Gli uomini si dividono in due categorie soltanto: quelli che ti vogliono e quelli che non ti vogliono. Tutto il resto è una scusa. E Tu, tu Donna, di mestiere fai l’avvocato, la commessa, la cameriera, l’insegnante, la casalinga, la commercialista, la modella, la ragioniera, l’attrice, la studentessa. Non la crocerossina. Quindi… aspetta che sia lui a chiederti di uscire. Perché va bene la parità dei sessi, le quote rosa, e l’eguaglianza dei diritti, ma i tempi non sono poi così cambiati. Gli uomini restano pur sempre dei cavernicoli, sia pure incravattati, e come tali adorano il sapore della conquista. Tieniti lontana dagli uomini sposati. Non lasceranno la moglie per te. Meno che mai lasceranno i figli per te. E non credere alla storia dell’amica della sorella di tua cugina, appena convolata a nozze con quello divorziato. Tu non sei l’eccezione, TU SEI LA REGOLA”.

L’amore non è razionalità

Questo è quanto Alex rivela alla povera Gigi confusa da una serie di interrogativi sul perchè un tizio molto carino che aveva conosciuto giorni prima, e che aveva pure mostrato un certo interesse nei suoi confronti, poi non l’avesse chiamata.

Un film, questo, che tutte noi dovremmo vedere per risparmiarci inutili perdite di tempo anche se, ad onor del vero, è statisticamente provato che a noi donne i melodrammi piacciono. 

Ci piace crogiolarci, illuderci, intestardirci per un fuoco di paglia, combattere una battaglia che nel profondo già sappiamo essere persa in partenza. Perchè ciò accada nessuno lo ha ancora capito; fatto sta che sempre più spesso donne belle ed intelligenti si ingarbugliano in storie assurde e senza speranza con emeriti coglioni.

Ma che vogliamo farci, l’amore non è coerente e non è razionale! Adesso, però, basta porci domande alle quali non troveremo mai una risposta!  Abbiamo bisogno di certezze… ed io le trovo in cucina!

Oggi una bella ricettina facile facile ma buonissima: zucchine gratinate al forno

Ingredienti per 4 persone

  • 4 zucchine medie
  • 6 cucchiai di pangrattato
  • 6 cucchiai di Parmigiano
  • olio evo q.b.
  • erbe aromatiche
  • sale q.b.

Procedimento:

Lavate bene le zucchine. Tagliatele a metà 4 volte e successivamente in fiammiferi. Potete anche tagliarle a rondelle, nel gusto non cambierà nulla: a voi la scelta! In un piatto a parte unite il pangrattato, il Parmigiano, il sale e le erbe aromatiche che avete scelto. Premetevi all’interno i pezzetti di verdura per bene, in modo da far aderire la panatura. Sistematele su una teglia ricoperta di carta oleata e infornate in forno già caldo a 200 °C per circa venti minuti.

Il consiglio è quello di non perderle mai di vista troppo a lungo perché potrebbero bruciarsi. I tempi di cottura, ovviamente, varieranno in base alla dimensione dei vostri pezzetti: più sono più piccoli, più in fretta cuoceranno. A metà cottura aggiungete un filo d’olio. Appena saranno dorate e gratinate, sfornatele e lasciatele intiepidire prima di servirle. Buon appetito!

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie