Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Riforma fiscale 2021 e affitti: cedolare secca al 23%?

Riforma fiscale 2021 e affitti: cedolare secca al 23%?

Riforma fiscale 2021 e affitti: cedolare secca al 23%? Questo è il rischio prospettato nella nuova riforma fiscale che preparerà il governo Draghi.

di The Wam

Ottobre 2021

Riforma fiscale 2021 – Con l’approvazione della legge delega il Governo provvederà alla formulazione della nuova riforma fiscale, in cui pare sia contenuto anche l’aumento della cedolare secca sugli affitti (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Non si comprende se la decisione riguarderà anche quella agevolata al 10%. Il passaggio sulle aliquote forfettarie, tema caldo nella politica, è stato solo accennato.

In questo articolo vedremo quali sono le novità che riguardano i locatori e come l’aumento delle tasse potrebbe ripercuotersi sui costi degli affitti.

Riforma fiscale 2021, cos’è la cedolare secca

Attualmente esiste un regime di tassazione agevolato, chiamato cedolare secca, per chi decide di proporre un contratto che segua alcuni canoni stringenti di importo, che deve essere compreso fra soglie minime e massime.

Una flessibilità che non permette di fissare il prezzo dell’affitto autonomamente, ma al tempo stesso concede una tassazione fissa al 21%.

C’è poi la cedolare secca al 10%, che deve avere una durata standard (3+2) e che può essere attivata solo in comuni in particolari condizioni:

Inoltre, la cedolare secca al 10% può essere usata nei contratti di locazione transitori e in quelli d’affitto a studenti fuori sede.

Riforma fiscale 2021, cedolare secca al 23%?

Il riordino e la semplificazione delle imposte sostitutive nella nuova riforma fiscale 2021 coinvolgerà anche il regime di cedolare secca.

Si vuole portare l’aliquota del 21% a quella del primo scaglione Irpef, ossia al 23%. Un aumento fastidioso certo, ma non punitivo quanto quello che riguarderebbe l’aliquota al 10%.

Sulla cedolare secca al 10% c’è una certa ambiguità, nessuna certezza e qualche reticenza a esporsi. Un atteggiamento dovuto sicuramente alla delicatezza del tema, molto caro ad alcune frange politiche, pronte a battagliare per evitare aumenti.

Da sottolineare che il percorso che poterà alla riforma fiscale 2021 comincerà la prossima settimana e porterà alla nuova Legge di Bilancio. Si prospettano quindi settimane calde e ricche di colpi di scena.

Riforma fiscale 2021 e affitti: cedolare secca al 23%?
Riforma fiscale 2021 e affitti: cedolare secca al 23%?

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp