Riforma Irpef 2022: addio aliquota al 38%?

Riforma Irpef 2022: vediamo insieme come cambierà il quadro a partire dal prossimo anno e quali saranno le modifiche previste dal provvedimento

2' di lettura

Riforma Irpef 2022: nell’articolo cercheremo di capire come il provvedimento modificherà il fisco a partire dal 2022 e quali tagli potrebbero entrare in campo (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Riforma Irpef 2022: i tagli alle tasse

Nella prossima Manovra il governo procederà con un taglio delle tasse?

A proposito della riforma Irpef 2022 e della generale riforma fiscale, il ministro dell’Economia ha accennato che si tratterà solo di una prima fase di una più complessa e organica operazione di revisione.

Le modifiche, secondo le prime ipotesi, potrebbero riguardare il taglio dell’Irap per quel che riguarda le imprese individuali e i professionisti.

Restano invece gli obblighi per le società che versano l’Ires, un vecchio tributo che dovrebbe rimanere all’attivo seppur sotto forma addizionale.

In discussione anche un taglio sul Cuaf, il contributo unico sugli assegni familiari.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cosa succede all’aliquota del 38%?

Riforma Irpef 2022: è sul tavolo anche un intervento sull’Irpef, suggerito dalle commissioni Finanze di Camera e Senato.

La proposta è quella di agire sul terzo scaglione che riguarda le fasce di reddito tra 28.000 e 55.000 euro con una riduzione di almeno un punto sull’attuale aliquota del 38%.

Se per i contribuenti con un reddito basso vi è stata l’introduzione del noto sgravio pari a 80 euro, ai ceti medi non è stato concesso molto fino a questo momento.

Tra le proposte più estreme (ma non troppo probabili) vi sarebbe anche la possibilità di un accorpamento del terzo e del secondo scaglione, in questo modo le fasce di reddito dai 15.000 ei 55.000 euro subirebbero un’aliquota del 27%.

Vi sarebbe poi anche l’ipotesi di una divisione del terzo scaglione: una fascia dai 28.000 ai 40.000 euro e una dai 40.000 ai 55.000 euro.

In questo caso la fascia fino a 55.000 continuerebbe a pagare l’aliquota al 38% e solo quella fino a 40.000 sarebbe soggetta al taglio.

Non resta che attendere, dunque, dal momento che la delega fiscale verrà presentata in Consiglio questa settimana.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sulla riforma Irpef 2022 e sui cambiamenti dell’aliquota al 38%, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie