Riforma Irpef per il primo scaglione: esempi di calcolo

Quali sono le detrazioni nel 2022 con la riforma Irpef per il primo scaglione? Proviamo a fare chiarezza con qualche esempio concreto.

3' di lettura

Quali sono le detrazioni nel 2022 con la riforma Irpef per il primo scaglione? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Con la riforma fiscale chi ha un reddito fino a 15.000 euro annui resta inalterata l’aliquota al 23%, ma aumenta la detrazione.

Vediamolo nel dettaglio e cerchiamo di fare chiarezza con qualche esempio concreto.

Riforma Irpef per il primo scaglione: lavoro dipendente

Come abbiamo visto in uno dei nostri approfondimenti, la nuova riforma Irpef ha modificato gli scaglioni di aliquote, portandoli da 5 a 4, e ha rimodulato il relativo sistema di detrazioni fiscali.

In particolare la riforma Irpef, per il primo scaglione lascia invariata l’aliquota al 23%, ma aumenta la detrazione per i redditi da lavoro dipendente da 8.000 a 15.000 euro.

Nel dettaglio per i lavoratori dipendenti con reddito fino a 15.000 euro la detrazione è pari a 1.880 euro.

L’ammontare della detrazione minima non può essere inferiore a 690 euro e, per i rapporti di lavoro a tempo determinato, non può andare al di sotto della soglia minima a 1.380 euro.

Ma facciamo un paio di esempi pratici riguardo a quanto si risparmierà sull’importo Irpef da pagare.

  • Per un lavoratore dipendente con un reddito di 13.000 euro annui la detrazione in sarà pari a 1880 euro. Rispetto all’attuale detrazione di 1654 euro, andrà a “guadagnare” ben 226 euro.
  • Un lavoratore dipendente con reddito di 10.000 euro all’anno avrà una detrazione sempre pari a 1880 euro. Tuttavia andrà a risparmiare solo 90 euro in più (dal momento che l’attuale detrazione è di 1790 euro).

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Detrazione su redditi da pensione

Per quanto riguarda i redditi da pensione, invece, la riforma Irpef per il primo scaglione prevede un ampliamento della no-tax area fino a 8.500 euro.

Fino a questa soglia, la detrazione fiscale sale a 1.955 euro.

Anche in questo caso facciamo alcuni esempi pratici di calcolo:

  • Un pensionato con pensione di 13.000 euro annui avrà una detrazione calcolata pari a 1665 euro. Rispetto a quella attuale, di 1463 euro, “guadagnerà” 202 euro.
  • Un pensionato con pensione di 10.000 euro all’anno avrà una detrazione di 1858 euro, con un risparmio in più rispetto a quella attuale (pari a 1713 euro) di 145 euro.

Detrazione per parasubordinati

Novità anche per i redditi che derivano da lavori parasubordinati, tra cui rientrano:

  • professioni sanitarie intramurarie,
  • indennità, gettoni di presenza e altri compensi corrisposti da Stato, regioni, province e comuni per l’esercizio di pubbliche funzioni,
  • compensi dei membri delle commissioni tributarie,
  • esperti del Tribunale di sorveglianza,
  • indennità percepite dai membri del Parlamento nazionale e del Parlamento europeo,
  • cariche elettive e conseguenti assegni vitalizi,
  • rendite vitalizie,
  • rendite a tempo determinato, costituite a titolo oneroso, diverse da quelle aventi funzione previdenziale,
  • alcuni assegni periodici.

Per chi si trova in una di queste categorie, se il reddito complessivo non supera i 5.500 euro, con la riforma Irpef per il primo scaglione la detrazione diventerà pari a 1.265 euro.

In questo caso, il risparmio aumenterà di 161 euro rispetto all’attuale detrazione pari 1.104 euro.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come inciderà la riforma Irpef per il primo scaglione non esitare a scriverci su Instagram.

riforma irpef per il primo scaglione
Riforma Irpef per il primo scaglione: esempi di calcolo.
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie