Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Reddito di cittadinanza / Riforma Reddito di cittadinanza: automatico per disoccupati?

Riforma Reddito di cittadinanza: automatico per disoccupati?

Riforma Reddito di cittadinanza in arrivo: cosa cambia per i disoccupati? Scopri le ultime novità.

di Guglielmo Sano

Giugno 2021

Riforma Reddito di cittadinanza – Il progetto rientra nei cambiamenti sugli ammortizzatori sociali. Il ministro del Lavoro Andrea Orlando promette il lancio del testo entro l’estate. Come potrebbe cambiare il sussidio? Le ipotesi in circolazione (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Riforma degli ammortizzatori sociali entro l’Estate 2021

Riforma Reddito di cittadinanza fra i cambiamenti del Welfare italiano? L’epidemia di Covid ha mostrato in modo evidente il disallineamento ai tempi delle politiche sociali italiane.

Un intervento per aggiornare i meccanismi che regolano l’erogazione degli ammortizzatori sociali, oltre che necessario, si è fatto urgente. Il ministro del Lavoro Orlando a più riprese ha annunciato un provvedimento sul tema. Una bozza più o meno definita doveva arrivare già entro aprile.

Di slittamento in slittamento, prima entro giugno poi entro luglio, il nuovo schema di norme dovrebbe arrivare entro l’estate, ha dichiarato adesso sempre Orlando.

Le questioni più pressanti riguardano innanzitutto un “aggiornamento” della cassa integrazione e quindi l’introduzione dell’Iscro. Si tratta di una sorta di indennità di disoccupazione per lavoratori autonomi (solo quelli iscritti alla Gestione separata Inps).

In più c’è l’esordio dell’assegno unico nella sua versione “universale” e “universalistica” (a luglio partirà solo per alcune categorie).

Riforma Reddito di cittadinanza: automatico per disoccupati. Le ipotesi
Riforma Reddito di cittadinanza nel più ampio quadro di quella degli ammortizzatori sociali?

Riforma Reddito di cittadinanza: come potrebbe cambiare il sussidio?

Riforma Reddito di cittadinanza. D’altra parte, secondo le ultime ipotesi che circolano sulla stampa specializzata, il ministero di Orlando lavora anche a un nuovo meccanismo di erogazione del sussidio introdotto nel 2019.

Preoccupa la fine del blocco dei licenziamenti: l’idea sarebbe quindi quella di far scattare l’Rdc insieme alla Naspi (in sostanza, in automatico) o comunque permettere a chi perde il lavoro di rientrare immediatamente nella platea dei beneficiari.

Le modifiche necessarie potrebbero essere modellate sulla base di quanto previsto per il Reddito di emergenza: anche se, per quello che si sa al momento, anche il Rem potrebbe essere reso strutturale (creando un sussidio slegato dalla ricerca di un’occupazione).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp