Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli?

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli?

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? Rispondiamo subito alla domanda che ci è stata posta da un nostro utente su YouTube e scopriamo le ultime news.

di Sara Fannino

Novembre 2022

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? Andiamo a rispondere nel dettaglio a questa domanda interessante che ci è stata posta da un utente sotto un nostro video nel canale YouTube (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? Una breve introduzione

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? Prima di rispondere a questa interessantissima domanda che ci è stata posta, ricordiamo che il reddito di cittadinanza, introdotto nel 2019, è una misura di contrasto alla povertà destinata a cittadini italiani, cittadini UE o comunitari con i seguenti requisiti:

Scopri subito come avere il reddito di cittadinanza, quanto tempo ci vuole per i primi pagamenti del reddito di cittadinanza dopo la domanda e quante volte si può fare il rinnovo dell’Rdc

Cos’ha che non va questa misura? Perché è costantemente al centro del dibattito politico e non? Semplice, se da un lato il Rdc è stato – ed è tutt’ora – uno strumento utile per aiutare i cittadini italiani in crisi economica, dall’altro una parte strutturale della misura non ha funzionato: quella delle politiche attive del lavoro.

Ed è proprio su questo tema che si sta battendo il nuovo Governo Meloni che, per mantenere le promesse fatte durante la campagna elettorale, è pronto a levare il reddito di cittadinanza a chi non ne ha bisogno – a suo dire – e a mettere altri paletti più generici sulla misura.

Leggi anche: Quando arrivano gli arretrati del reddito di cittadinanza?

Ed ecco perché molte persone in difficoltà economica si stanno ponendo la seguente domanda “Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli?” Andiamo a vedere in che modo potrebbe essere sostituito il Rdc e quali potrebbero essere i “paletti”.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? La risposta

Tranquillizziamo subito i nostri lettori confermando che non solo il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli, ma la misura di sostegno alla povertà rimarrà per i nuclei più in difficoltà. Tra questi troviamo:

Il nuovo obiettivo di Meloni e della Coalizione di Centrodestra è quello di modificare, o meglio, rivoluzionare la prestazione economica rendendola accessibile solamente a chi, a loro dire, ne ha davvero bisogno.

Leggi anche: Il bonus 150 euro su Rdc blocca l’assegno unico?

E di che modifiche si tratta? Beh, il promo intervento che il nuovo esecutivo vuole fare riguarda la durata del beneficio. Ad oggi, il reddito di cittadinanza può essere fruito per 18 mensilità consecutive, al termine delle quali, previo un periodo di stop, si può richiedere il rinnovo all’Inps che, una volta valutato il rispetto dei requisiti e la piena compatibilità con la misura, provvede ad accogliere la misura e a elargire nuovamente il Rdc per altre 18 mensilità.

Leggi quali sono le somme previste con l’Rdc, i limiti di prelievo in contanti e le spese vietate con i contributi economici, i motivi che causano la sospensione del reddito di cittadinanza e i reati che fanno perdere l’Rdc.

Come vuole cambiare questo punto la leader di FdI Meloni? Le opzioni in campo sono differenti e tra queste spicca la durata ridotta a un solo anno, senza possibilità di rinnovo.

Tra gli altri cambiamenti in atto troviamo l’intensificazione dei controlli, già avviata con il Governo Draghi nel mese di giugno 2022 mediante l’incrocio dei dati tra Inps e il Ministero della Giustizia, e il rafforzamento delle politiche attive del lavoro per trovare un impiego agli occupabili nel minor tempo possibile.

Leggi anche: Da novembre nuova domanda per il reddito di cittadinanza?

Tra le altre modificazioni previste troviamo anche il tetto ISEE e gli importi corrisposti. L’ISEE, infatti, aumenterebbe fino a raggiungere i 15 mila euro, mentre gli importi oscillerebbero tra i 450 e i 650 euro mensili, a seconda del numero dei figli minori e dei disabili o non autosufficienti presenti nel nucleo.  

reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli
reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli? News

Il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli e non solo

Abbiamo visto nel paragrafo precedente che il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli, ma non solo. Qual è l’altra categoria di cittadini, oltre a quelle descritte, che potrà continuare a beneficiare del Rdc? Si tratta degli inoccupabili, cioè coloro che non possono lavorare per diversi motivi, tra cui il basso livello di istruzione rispetto alla media. 

Leggi di più sugli inoccupabili in questo articolo: Chi non perderà il reddito di cittadinanza: gli inoccupabili

Si tratta di circa 360 mila persone che continuerebbe a percepire il sussidio economico anche dopo l’applicazione della riforma del Reddito di cittadinanza. Viceversa, i cittadini occupabili, che quindi potranno svolgere un’attività lavorativa, perderanno il diritto al sussidio: si tratta di 120 mila attuali beneficiari della misura che verrebbero esclusi.

Scopri come controllare il saldo del reddito di cittadinanza, come usare l’App Postepay per controllare gli importi dell’Rdc e come funzionano il numero verde e i servizi legati alla carta del reddito di cittadinanza.

Ad oggi, però, nulla è ancora stato confermato e, almeno fino alla fine dell’anno corrente, il reddito di cittadinanza resterà per chi ha figli e per tutti gli altri beneficiari che l’hanno percepito fino ad ora. Il vero cambiamento, però, si potrebbe avere con la pubblicazione della Legge di Bilancio in Gazzetta Ufficiale, prevista per la fine dell’anno 2022.

Quel che è certo è che il tempo non è a favore del Centrodestra per una rivoluzione completa della misura, che continuerà ad esistere anche nel 2023 con lo stesso nome.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp