Rimborso 730: come si calcola e come si controlla

Rimborso 730: scopri quali sono i parametri che bisogna prendere in considerazione per calcolarlo e come si controlla online.

2' di lettura

Rimborso 730 – È accaduto a molti contribuenti di ottenre un rimborso spese dopo aver presentato dichiarazione dei redditi.

Dopo aver fatto dei calcoli più dettagliati, il Fisco restituisce la quota di tasse pagata in eccesso rispetto a quella effettivamente dovuta (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In cosa consiste il calcolo dell’ammontare di questo importo? Scopriamolo insieme, continua a leggere l’articolo.

Rimborso 730, come si calcola?

Rimborsi 730: di cosa si tratta? Consistono nella quota di tasse pagate in eccesso rispetto a quella effettivamente dovuta da ogni contribuente.

Infatti, la determinazione dell’importo della tassazione procede in base a un meccanismo “preventivo” (che si basa su quanto dichiarato al Fisco negli anni precedenti e, in generale, sui dati in possesso dell’Agenzia delle Entrate).

Dopo aver presentato la dichiarazione dei redditi quindi, le imposte pagate possono essere superiori a quelle effettivamente dovute in base a redditi e patrimoni, detrazioni e agevolazioni.

Le verifiche dell’Agenzia delle Entrate per calcolare l’importo del rimborso nello specifico riguardano:

  • l’ammontare dello stipendio lordo che, dopo l’applicazione dii contributi previdenziali e Irpef, restituisce il valore dello stipendio netto.
  • Questo dato permette allora di ottenere l’imponibile (la cifra su cui si applica il calcolo delle tasse) da cui però vanno sottratti anche gli oneri deducibili e le imposte versate dal sostituto d’imposta.
  • Successivamente le verifiche passano alla quota di imposte versata per redditi secondari: per esempio, l’affitto di un appartamento.

Rimborso 730: come si controlla?

Rimborso 730: nel paragrafo precedente abbiamo visto quali sono i parametri principali che vengono controllati dall’AdE per determinare l’importo del Rimborso Irpef.

Ecco come controllare l’ammontare dell’importo del Rimborso immediatamente dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Nel dettaglio, bisogna visitare la sezione “Risultato della Liquidazione”: la cifra che spetta a titolo di rimborso da parte del datore di lavoro o ente pensionistico sarà visibile al rigo 163 mentre quello che spetta a titolo di rimborso da parte dell’AdE stessa (per i dipendenti senza sostituto d’imposta) al rigo 164 della medesima sezione.

Rimborso 730: come si calcola quanti soldi spettano?
Rimborso 730: quali sono i parametri che si prendono in considerazione per calcolarlo?

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie