Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Rinnovo cessione del quinto e se conviene

Rinnovo cessione del quinto e se conviene

Rinnovo cessione del quinto, quando è possibile, se conviene e cosa cambia con i tassi di interesse. Come funziona il sistema delle trattenute di stipendio e pensione.

di The Wam

Giugno 2021

Rinnovo cessione del quinto – Il prestito con cessione del quinto può essere rinnovato anche se ancora in corso.

Bisogna rispettare però alcuni requisiti. Vediamo quali sono e come ottenere più liquidità estinguendo il debito pregresso (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Cessione del quinto, cos’è e come funziona

La cessione del quinto è un tipo di prestito che permette di avere immediatamente i soldi pagando con delle trattenute o sullo stipendio o sulla pensione.

Si chiama cessione del quinto perché l’importo della rata da pagare non può superare un quinto del salario, o della pensione, al netto delle trattenute.

Generalmente questa tipologia di prestito è quella preferita dai pensionati, ma piace anche dalle banche. Infatti, la pensione è un’entrata certa, quindi anche le trattenute andranno sempre a buon fine.

In caso finiscano i soldi in anticipo e ci sia bisogno di altre spese si può fare il rinnovo cessione del quinto, che consiste nell’estinzione del primo debito e nella concessione di un nuovo prestito.

Rinnovo cessione del quinto: requisiti

La richiesta di rinnovo cessione del quinto oggi conviene, visti i tassi di interesse al minimo storico. Infatti, il rinnovo prevede anche una riformulazione dei tassi d’interesse.

Il calo dei tassi di interesse medi nel 2020 è stato infatti del -0,20% per prestiti fino a 15mila euro e del -0,25% per quelli più onerosi.

Per ottenere il rinnovo cessione del quinto, di solito, è necessario che il primo prestito sia stato estinto almeno al 40%.

Inoltre, c’è un limite anagrafico: non possono richiederlo gli ultraottantenni. Anche chi sta per andare in pensione è escluso (per procedere dovrà aspettare l’effettivo pensionamento).

Rinnovo cessione del quinto: domanda, come funziona

Per presentare la domanda, oltre a un documento di identità, al codice fiscale, al Cud e all’ultima busta paga, serve anche il «conto di estinzione aggiornato».

Questo documento riporta il debito residuo, ossia la somma che rimane ancora da restituire.

Il rinnovo cessione del quinto prevede anche una serie di rimborsi, consigliamo di confrontarvi con un consulente per conoscere i vostri diritti.

Con la riformulazione, ad esempio, avrete diritto a un rimborso sulle Commissioni Finanziarie e sugli interessi non maturati. Inoltre, non avrete goduto del premio assicurativo, quindi vi sarà restituito in parte.

Rinnovo cessione del quinto e se conviene
Rinnovo cessione del quinto e se conviene

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp