Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Le tabelle

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Le tabelle

Rivalutazione pensioni 2021, le tabelle degli importi in base al meccanismo della perequazione. Cos'è e come funziona la rivalutazione annuale delle pensioni.

di Guglielmo Sano

Maggio 2021

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Il punto della situazione sull’impatto del meccanismo di perequazione sui trattamenti previdenziali per l’anno in corso (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Il meccanismo della perequazione

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? In teoria, l’importo dei trattamenti previdenziali dovrebbe essere adeguato, anno dopo anno, all’indice che monitora la variazione dei prezzi. Questo è in sostanza il meccanismo di perequazione.

Tale meccanismo negli ultimi anni è stato modificato: praticamente è stato parzialmente bloccato per le pensioni superiori a un certo importo. Per questo si parla di rivalutazione “piena” soltanto per chi ha una pensione inferiore ad almeno 4 volte il trattamento minimo. Quindi, più l’importo della pensione è alto meno viene adeguato alle variazioni del costo della vita.

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi?

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Detto ciò, fino al primo gennaio 2022 il sistema perequativo sarà così modulato considerando che il trattamento minimo è stato fissato, per l’anno in corso a 515,58 euro:

Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Le tabelle
Rivalutazione pensioni 2021: quali importi? Un riepilogo del sistema perequativo

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp