Roccabascerana, il lavoro prezioso dei volontari

In queste settimane cruciali dell'emergenza Coronavirus, i volontari irpini non si sono fermati con le loro attività a sostegno della popolazione.

coronavirus volontari irpinia
Coronavirus Avellino: i volontari irpini a Roccabascerana per aiutare la popolazione nel rispettare le norme anticontagio.
3' di lettura

Il lavoro dei volontari dell’U.N.A.C. Unione Nazionale Arma CarabinieriVolontariato e Protezione Civile ODVDelegazione U.N.A.C.Onlus di Roccabascerana, in provincia di Avellino, è molto prezioso.

Quotidianamente scendono in strada per assistere la comunità, assicurarne la sicurezza e il decoro. In un periodo delicato come questo accertano il rispetto delle regole per ridurre al minimo la diffusione del Covid-19.

Distanziamento sociale

Una delle iniziative messe in campo si chiama «Distanziamento sociale». Presso le Scuole dell’Istituto Comprensivo Carlo del Balzo, nel servizio di Entrata e Uscita degli studenti, quattro volontari hanno transennato la strada per permettere a tutti di sostare in un’area protetta prima di entrare a scuola e, successivamente, anche per l’uscita.

I volontari sono intervenuti più volte per far rispettare il distanziamento e l’uso delle mascherine e scoraggiare un gruppo di ragazzi dal passarsi di bocca in bocca bibite varie. Hanno poi accompagnato gli studenti agevolando il loro transito sulle strisce pedonali antistanti le scuole.

Tutti i volontari sono ovviamente di prezioso aiuto per la Polizia Locale. Dopo il primo ingresso a scuola alle 8, i volontari rimangono fino alle 9 e 15 in modo da agevolare i ragazzi che fanno parte del secondo ingresso. Anche per l’uscita vale lo stesso principio. Quindi i volontari restano a disposizione di famiglie e studenti fino alle 12 e 45.

Controllo accessi

Il controllo accessi invece prevede l’impiego di dodici volontari presso gli Uffici Postali di Tufara Valle e Roccabascerana divisi a rotazione in gruppi di 4 per ogni ufficio.

Il loro compito è di evitare code e assembramenti, facendo rispettare la fila e il corretto uso da parte di tutti della mascherina che copra anche il naso, in occasione dell’erogazione delle pensioni.

Durante il servizio sono stati trovati due giovani con la mascherina abbassata, che al momento del richiamo hanno contestato l’utilizzo della stessa. Si rifiutavano di indossarla dicendo che gli mancava l’aria ma non era così, la verità si è scoperta subito: essendo purtroppo dei fumatori assidui la mascherina a parer loro era d’intralcio ma, a seguito di una breve opera di convincimento da parte di due volontari, alla fine l’hanno indossata immediatamente.

I volontari sono stati punto di riferimento anche per i passanti che chiedevano gli orari degli uffici postali e le modalità di erogazione delle pensioni, e per camionisti che chiedevano informazioni sui luoghi da raggiungere.

In più hanno anche collaborato con la cittadinanza assistendo gli anziani, agevolando il loro transito sulle strisce pedonali antistanti gli uffici postali, nonché nella salita e discesa dalle automobili.

«Ci avete alleggerito il lavoro notevolmente e i cittadini fuori, vedendo una divisa, sono stati molto più disciplinati», hanno commentato i dirigenti e gli impiegati degli uffici postali. Il servizio è stato svolto meticolosamente, dalle 07 e 30 alle 13 e 45, per l’intera settimana. I volontari sono un punto di riferimento sia per i Direttori degli Uffici Postali che ovviamente per la Polizia Locale a cui sono di supporto.

Servizi per la collettività

Dai due ai quattro volontari poi, a seconda delle necessità ogni giorno, svolgono un professionale e utile servizio in orari mattutini, pomeridiani e serali di Assistenza – Controllo accessi – Misurazione della temperatura corporea con termoscanner, presso le Chiese in occasione delle varie funzioni liturgiche e presso i Cimiteri del territorio, nei weekend.

I volontari sono un punto di riferimento per i Parroci e l’Amministrazione Comunale. Durante il loro servizio hanno anche soccorso una signora anziana che improvvisamente si sentiva svenire: l’hanno fatta sedere e tranquillizzare, offrendogli dell’acqua e un cioccolatino. Aveva rifiutato l’intervento del 118 e, dopo qualche minuto, ripresasi visibilmente, la hanno affidata alle cure del marito che era con lei.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie