Roma, Fonseca sfiduciato: Sarri al suo posto?

La sconfitta nel derby e quella in Coppa Italia con lo Spezia, con tanto di 3-0 a tavolino, ha provocato malumori e proteste in casa Roma. La fiducia in Paulo Fonseca è ai minimi storici e la società valuta di nuovo l'esonero. In pole per la sostituzione c'è Sarri, poi Spalletti, mentre è quasi impossibile l'obiettivo Allegri.

2' di lettura

Non c’è pace alla Roma e per Fonseca. La sconfitta nel derby ha innescato una serie di eventi negativi a catena che ha provocato malumori e agitazioni nella formazione capitolina. La pessima figura in Coppa Italia, con la caduta sul campo che presto si trasformerà in 3-0 a tavolino per lo Spezia, a causa dell’errore commesso dal team manager Gianluca Gombar al momento della sesta sostituzione della partita, ha generato il licenziamento del responsabile del danno e la protesta dei calciatori giallorossi, che ieri si sono ammutinati posticipando l’allenamento previsto per le ore 11, alle 14.

L’ammutinamento della squadra

La protesta è durata tre ore, tra conciliaboli, faccia a faccia e la richiesta da parte degli atleti di reintegrare Gombar in società. Il gruppo non ha apprezzato la decisione del club di far ricadere tutte le responsabilità sul solo team manager, in quanto l’errore è stato frutto di varie interpretazioni, con Paulo Fonseca vertice di una piramide di scelte sballate: il tecnico portoghese si è fatto convincere, ma pure lui ha forti responsabilità sull’accaduto. Un allenatore con il suo curriculum dovrebbe conoscere il regolamento alla perfezione.

Ecco perché, pure su Fonseca aleggia lo spettro del licenziamento. La Roma aveva già messo in discussione Fonseca a inizio stagione, anche dopo il 2-2 interno con la Juventus. Poi la serie di vittorie, accompagnate da buonissime prestazioni e da una posizione in classifica in linea con gli obiettivi stagionali (zona Champions) avevano fatto cambiare idea alla proprietà Friedkin. Il pesante ko con il Napoli (4-0) e poi quello nel derby con la Lazio (3-0) hanno riavvolto il nastro della storia riportando Fonseca sul banco degli imputati e a un passo dall’esonero.

Paulo Fonseca, allenatore della Roma

Fonseca e squadra ai ferri corti

E i rapporti con la squadra non sono dei migliori. Il capo-popolo Dzeko non ha mai digerito il malumore dell’eliminazione dall’Europa League patita ad agosto per mano del Siviglia. Ma anche gli altri senatori della squadra, dal portiere Pau Lopez a Pellegrini, che in tutti i modi aveva cercato di far capire al suo allenatore e al team manager che la sesta sostituzione non andava fatta, perché non permessa dal regolamento, hanno chiesto a Fonseca di farsi portavoce dei malumori del collettivo per chiedere alla società di non licenziare Gombar.

Tre papabili sostituti

La fiducia è ai minimi storici e c’è già chi parla di sostituti in panchina. Il sogno è Maurizio Sarri, che pare stia trattando la risoluzione del contratto con la Juventus. Ma all’orizzonte non è impossibile neppure il ritorno di Luciano Spalletti, fermo da diversi mesi dopo l’addio all’Inter. In terza battuta Massimiliano Allegri, candidatura migliore di tutte, ma con pochissimi margini di successo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie