Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Gestione del Debito / Rottamazione cartelle 2023: guida breve a cifre e cosa fare

Rottamazione cartelle 2023: guida breve a cifre e cosa fare

Rottamazione quater 2023: come funzionerà? Scopriamo cosa è stato deciso dal Governo Meloni nella Legge di bilancio per quanto riguarda i debiti e la possibilità di rottamarli.

di Imma Duni

Gennaio 2023

Vediamo tutti i dettagli sulla rottamazione quater 2023: come funzionerà? Scopriamo cosa è stato deciso dalla Legge di Bilancio. (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito). Rottamazione quater 2023: come funzionerà? Scopriamo cosa è stato deciso dal Governo Meloni nella Legge di bilancio per quanto riguarda i debiti e la possibilità di rottamarli.

Indice

Rottamazione quater 2023: come funzionerà?

Quali sono le novità inserite nella Legge di Bilancio 2023 sulla gestione dei debiti e un’eventuale rottamazione quater 2023?

Per quanto riguarda le mini-cartelle, ovvero quelle riguardanti debiti inferiori mille euro, relative al periodo tra il primo gennaio 2000 e fine 2015, ci sarà lo stralcio anche se sono state oggetto di precedenti definizioni agevolate.

Non in tutti i casi, però, lo stralcio sarà automatico come è accaduto negli anni precedenti. Cosa significa? Che i comuni hanno il potere di disapplicare questa norma per quanto riguarda le cartelle esattoriali relativi alle multe.

Saranno i comuni a decidere se stralciarle o meno, con un loro provvedimento autonomo.

Probabilmente, però, visto che le multe nei comuni sono tra le prime tre voci di ricavo di bilancio, difficilmente ci saranno comuni che opteranno per la loro cancellazione.

Oltre allo stralcio delle mini-cartelle, la legge di bilancio ha confermato la rottamazione: questo non significa cancellazione dei debiti, ma permette una rateizzazione più lunga di quella normale, senza sanzioni e senza interessi.

Questo permette anche ai grandi debitori di rimettersi a posto con il Fisco e l’Agenzia delle Entrate, dando loro una possibilità maggiore di pagare e di saldare i propri debiti. Ciò permette anche all’Erario di rientrare in possesso dei suoi crediti fiscali.

Un’altra novità inerente ai debiti fiscali in questa legge di bilancio sono gli avvisi da controlli automatizzati: avvisi bonari da parte dell’Agenzia delle Entrate, volti ad evitare il contenzioso tributario.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Giuliano Mandolesi

Rottamazione quater 2023: quali sono le novità?

Ricapitolando, le novità riguardanti i debiti fiscali e la rottamazione quater 2023 in questa Legge di Bilancio sono:

Dal 2023 scatta, dunque, una nuova “pace fiscale” per i contribuenti che hanno debiti in sospeso con il Fisco.

Le cartelle esattoriali riguardanti debiti fiscali nati tra il 2000 e il 2015, al di sotto dei 1.000 euro, saranno stralciate, ovvero cancellate. Questo operazione partirà dal mese di marzo 2023.

Gli altri debiti fiscali, di somme più elevate, saranno rateizzate senza sanzioni né interessi, e questa sarà la rottamazione quater 2023.

La rottamazione quater riguarderà i debiti fiscali nati dal primo gennaio del 2000 e il 30 giugno del 2022 e riguarderà i contribuenti che hanno già ricevuto le cartelle esattoriali da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione.

La rateizzazione sarà prolungata e saranno eliminati interessi, sanzioni e si pagherà solo la somma capitale.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Rottamazione quater 2023: come funzionerà
Rottamazione quater 2023: come funzionerà

Rottamazione quater 2023: quando andrà in vigore?

Il saldo e stralcio delle mini-cartelle al di sotto delle 1.000 euro partirà da marzo 2023.

La rottamazione quater parte da questo mese di gennaio 2023 e le richieste dovranno essere consegnate entro aprile 2023.

Il pagamento delle somme può essere effettuato:

Per stabilire con certezza quali sono i debiti che si possono rottamare, bisognerà recarsi sulla propria area riservata sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Come funziona le definizione agevolata 2023?

Il debitore fiscale può richiedere all’Agenzia delle Entrate Riscossione la definizione agevolata dei suoi debiti, inviando una dichiarazione entro il 30 aprile 2023, in modalità telematica.

Nella dichiarazione il debitore sceglierà anche numero di rate nel quale intende effettuare il pagamento, entro il limite massimo previsto.

A seguito della presentazione della dichiarazione per la rottamazione quater 2023, accadranno le seguenti cose:

Inoltre si prevede che alla data del 31 luglio 2023 le dilazioni sospese saranno automaticamente revocate.

Il pagamento dei debiti potrà essere effettuato:

Ecco tutti gli interventi che rientrano nella “tregua fiscale” decisa dal Governo Meloni, tra questi la rottamazione quater 2023.

Abbiamo visto in cosa consisterà la rottamazione quater 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp