Salernitana, con le dimissioni di Ventura sono 16 tecnici in 9 anni

La Salernitana, con l'addio di Ventura, conta 16 allenatori in 9 anni. Una sorta di record. Chi sarà il prossimo tecnico granata?

3' di lettura

L’addio di Gan Piero Ventura alla Salernitana fa ritoccare il numero di allenatori cambiati in casa granata in 9 anni. Si tratta dell’11esimo tecnico della gestione Lotito-Mezzaroma, iniziata nove anni fa (2011-12) in serie D con il Salerno Calcio e con Carlo Perrone in panchina.

Il 16esimo cambio di panchina, quasi due allenatori a stagione, quasi un record. In effetti, proprio Perrone e Ventura possono vantare un piccolo record. Sono il primo e l’ultimo allenatore a sedersi sulla sempre rovente panchina dell’Arechi e clamorosamente sono gli unici a potersi almeno fregiare del merito di esser riusciti a portare al termine le rispettive stagioni, senza essere esonerati.

Dunque, togliendo queste due stagioni, la media arriva precisa a due allenatori l’anno sulla panchina della Salernitana, frutto di errori tecnici e dirigenziali, che spesso sono costati caro e hanno impedito il raggiungimento di obiettivi importanti.

Salernitana, 16 allenatori cambiati in 9 anni

Ripercorriamo quindi la storia di questi 9 anni e tutti i cambi tecnici in casa granata. Dopo il primo campionato, vinto da Carlo Perrone (la Serie D 2011-12) e festeggiato con il ritorno tra i professionisti, nonostante successi e alcuni campionati vinti, i ribaltoni sono diventati una costante delle stagioni dei granata, a partire dal campionato di Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013, iniziato con Nanu Galderisi alla guida della truppa granata guidata.

Perrone il lungo ritorno

Dopo appena tre giornate, l’addio al tecnico, tra le altre, anche ex Avellino (alcuni dissidi con la società) e il ritorno proprio di Perrone, che riportò l’Ippocampo in Serie C1 e ottenne il bis di promozioni.

La Salernitana puntò a questo punto sulla riconferma di Perrone, ma a poche settimane dall’inizio del campionato 2013-14, il tecnico romano si dimise per alcuni screzi con Lotito e la società fu costretta a virare su Sanderra.

Arrivato in pompa magna, l’esperienza di quest’ultimo a Salerno durerà appena otto giornate. E chi tornò a Salerno? Perrone, che chiaritosi con Lotito, tornò per un terzo miracolo e l’assalto alla Serie B. Ma stavolta il tecnico non riuscì a fare miracoli e dopo 12 giornate fu esonerato, il suo primo esonero in 3 stagioni, dopo due dimissioni. Al suo posto fu chiamato l’esperto Angelo Adamo Gregucci. Playoff agguantati per il rotto della cuffia e una vittoria in Coppa Italia di Lega Pro non basteranno per proseguire insieme.

Somma esonerato prima dell’esordio

La stagione successiva, quella dove si doveva tornare in Serie B (2015-16), fu affidata ad un altro esperto, Mario Somma. Il tecnico, attuale commentatore della Lega Pro per la Rai, non farà nemmeno in tempo ad esordire in campionato, venendo allontanato tra infinite polemiche dopo una sola gara di Coppa Italia, lasciando una panchina rovente a Menichini. Sarà proprio il vice storico di Mazzone a centrare il tanto agognato ritorno in Serie B, ma senza incassare la fiducia del club, nonostante il trionfale sorpasso sul Benevento (anch’esso promosso quell’anno).

All’alba dell’estate 2015-2016, così, toccherà a Vincenzo Torrente esordire in B (tra l’altro bene nel derby vinto 3-1 all’Arechi con l’Avellino alla prima giornata). Ma anche Torrente non durò molto, anzi, la Salernitana rischiò la Serie C e fu Menichini, richiamato per conservare la categoria da lui stesso conquistata, a mantenere i granata in cadetteria dopo i playout con la Vis Pesaro.

Da Inzaghi a Bollini

Nell’estate 2016 doveva accomodarsi in panchina Simone Inzaghi, ma il caso Bielsa che rifiutò la Lazio, vide Inzaghi andare ad allenare a Roma e Sannino in Campania, sostituito a fine novembre 2016 da Bollini. Sarà l’ex tecnico della Primavera della Lazio il primo in assoluto a concludere una stagione e iniziare quella successiva sulla panchina granata.

La parentesi Colantuono

Ma anche lui fu sostituito, con Lotito che voleva alzare l’asticella, chiamando Colantuono. Nel 2017-18, per problemi familiari, il tecnico romano si dimise e ci fu un caos sulla panchina granata, con il ritorno di Gregucci prima e di Menichini poi. La salvezza arrivò solo dopo i calci di rigore ai play out con il Venezia. Un disastro sportivo evitato per il rotto della cuffia. La scorsa estate l’arrivo di Gian Piero Ventura, si pensava in grande, ad un ciclo, per puntare in altro e invece, dopo 365 giorni, la Salernitana si ritrova punto e a capo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie