Eolie e Salerno più vicine: da domenica aliscafi diretti. Ecco gli orari

Alicost riprende il servizio, si potrà partire anche da Sapri

2' di lettura

Eolie sempre più vicine alla Campania. Sono ripresi i collegamenti con lo splendido arcipelago siciliano caratterizzato dall’isola di Stromboli e dal vulcano sempre attivo, dalle bellezze di Panarea, dal fascino di Vulcano, dalle splendide spiagge di Lipari e Salina, dalle coste selvagge di Alicudi e Filicudi.

Si riparte da domenica 5 luglio

Da domenica 5 luglio gli aliscafi della Alicost salperanno dal porto di Salerno. Mentre cinque giorni dopo (10 luglio), il servizio sarà attivato anche da Sapri. Destinazione Stromboli, Salina, Panarea, Vulcano, Salina, Lipari.

I giorni e gli orari

Gli aliscafi partiranno il venerdì alle 14 da Salerno (16.30 da Sapri). L’arrivo a Stromboli, che è l’isola più vicina, alle 18.50. A Lipari, che è l’ultima fermata, si approda alle 20,35.

Per il ritorno, sabato, la partenza da Lipari è alle 8.30 (da Stromboli alla 10.10). L’approdo a Salerno è previsto alle 14.30.

Stesso orario per la partenza la domenica da Salerno (14) e il ritorno, che è previsto per il giorno successivo (lunedì).

L’arcipelago siciliano è una delle mete più visitate dai turisti campani, ma rappresenta anche una occasione importante per chi dopo aver visitato le bellezze della nostra regione decide di fare un salto anche alle Eolie. Sono infatti molti, soprattutto tedeschi e inglesi, che uniscono le due zone balneari.

Prezzi ridotti per bambini e ragazzi

I biglietti si possono acquistare online sul sito della Alicost (è la soluzione più consigliata, anche per evitare lunghe file). L’azienda prevede agevolazioni per i più piccoli. Imbarco gratuito per i bambini al di sotto dei tre anni. Tra i 13 e i 12 anni, costo ridotto. Ammessi anche cani e gatti: è importante però indicarne la presenza quando si prenota.

Sarà una stagione particolare anche per le Eolie, segnata inevitabilmente dal Covid e con una riduzione del turisti stranieri.

Turismo italiano

Ma nell’arcipelago della provincia di Messina, così come del resto in buona parte della Penisola, si spera che aumenti la presenza di turisti italiani, che magari rinunciano a viaggi all’estero (soprattutto Grecia, Spagna, Croazia), per riscoprire le bellezze del mare italiana. I segnali, per ora, sono incoraggianti (rispetto al disastro che veniva dato per certo fino al mese scorso), ma non sarà un’estate “normale”, senza dimenticare le residue restrizioni da rispettare per evitare il contagio.

L’isola amata dal cinema

A Stromboli tra gli aficionados ci sono Paolo Sorrentino, Nanni Moretti, David Byrne (cantante dei Talking Heads), Stefano Gabbana (che ha una splendida villa), ed è un un’isola molto cinematografica. Uno spazio è dedicato – con un piccolo museo – al film di Roberto Rosselini, “Stromboli”, girato in pieno neorealismo, con la divina Ingrid Bergman e un pescatore salernitano, Mario Vitale.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!