Minaccia e picchia la sua convivente. Arrestato dai carabinieri un 35enne

E' accaduto a San Cipriano Picentino. La vittima è una 35enne di origine russa. Trovata anche una pistola modificata

1' di lettura

Stanca di subire minacce, pestaggi e violenze psicologiche, ha chiamato i carabinieri mettendo fine alla sua odissea. La storia si è consumata a San Cipriano Picentino, in provincia di Salerno. Agli arresti domiciliari è finito un 35enne del posto, ritenuto responsabile di lesioni personali e minaccia aggravata nei confronti della sua convivente, una 38enne di origine russa. Oltre alla detenzione di arma alterata.

Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Salerno. Il 35enne è stato individuato e bloccato. Nell’abitazione i militari hanno trovato una pistola a salve Bruno, ma era stata alterata: poteva sparare proiettili veri. C’era anche un serbatoio con 10 cartucce.

La 38enne è stata medicata in ospedale, aveva lesioni sul corpo e una contusione alla testa. E’ stata giudicata guaribile in cinque giorni salvo complicazioni.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!