Perché assumere sali minerali è importante. Soprattutto in estate

Assumere la giusta quantità di sali minerali è importante per mantenerci sani e non incorrere in problemi come la scarsa concentrazione o la spossatezza. Ci sono periodi della vita in cui è importante assumerne di specifici, come nella gravidanza. Vediamo quali sono i consigli per vivere meglio e in modo sano.

Perché assumere sali minerali è importante. Soprattutto in estate
Assimilare la giusta quantità di sali minerali è essenziale per vivere bene e mantenersi in salute.


4' di lettura

Estate vuol dire anche caldo eccessivo, spossatezza, aumento della sudorazione e perdita di sali minerali. Per affrontarla al meglio e riequilibrare il rapporto di acqua, sali minerali e vitamine, ci vengono in soccorso i nostri “Sali minerali”, di cui è ricca la nostra alimentazione estiva.

Sali minerali: l’importanza di assimilarli, soprattutto in estate

La sudorazione, specialmente in estate, è una reazione all’eccessivo riscaldamento del corpo e ha lo scopo di regolare la temperatura corporea. Quando sudiamo, non perdiamo solo tossine e liquidi, ma anche importanti sali minerali come il potassio e il magnesio.

La carenza di questi sali si manifesta sotto forma di crampi, vertigini, debolezza e cali di concentrazione. La nostra salute è la risultante di un giusto equilibrio idro-salino. In base alla loro concentrazione i sali minerali si classificano in tre categorie:

  • Macroelementi: sono tutti quei Sali minerali presenti nel nostro corpo in discrete quantità, come il calcio, il potassio, il magnesio, il fosforo, il sodio, il cloro e lo zolfo;
  • Microelementi: presenti solo in tracce, come il ferro, il rame, lo iodio, lo zinco, il manganese, il cromo, il selenio e così via;
  • Oligolementi (da assumere in quantità sempre inferiori a 200 mg al giorno perché, in dosaggi maggiori, potrebbero risultare tossici).

L’alimentazione prima di tutto

Un primo passo per reintegrarli si può compiere con la alimentazione, controllando e arricchendo le abitudini a tavola, con alcuni semplici accorgimenti che lo stesso Ministero della Salute ha messo a punto: bere molta acqua, mangiare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura sono le due regole più note e diffuse.

I sali minerali devono essere assunti dall’esterno, per mezzo dell’alimentazione: per questo è di fondamentale importanza alternare i nutrienti e le varietà di cibi. Una fonte preziosa di sali è l’acqua.

È poi importante alternare anche le diverse fonti di nutrienti: per le le proteine possiamo scegliere tra carne, pesce, uova, legumi; il latte e i latticini sono ricchi di calcio, ma lo sono anche alcune verdure a foglia verde e i legumi, che contengono meno grassi e sono meno ricchi di calorie.

Il consumo di frutta e la verdura è il modo ideale per garantirci il giusto apporto di tutti i sali di cui abbiamo continuamente bisogno: le classiche cinque porzioni quotidiane di vegetali, alternandole varietà e i colori, sono la strategia più semplice ed efficace per garantirsi un apporto corretto e bilanciato di tutti gli elementi necessari a mantenerci in salute.

Il fabbisogno cambia in base a diveris fattori

Il fabbisogno di sali minerali è molto variabile, anche in funzione del fatto che si tratta di: macroelementi (>100mg al giorno), microelementi (da 1 a 100mg al giorno) oligoelementi (sempre inferiore a 200mg al giorno).

Il soddisfacimento delle richieste fisiologiche di questi elementi richiede che si presti attenzione ad alcuni aspetti, quali il sesso, l’età o il fatto che ci si trovi in fasi particolari della propria vita (per esempio, si è in dolce attesa oppure si è entrati in andropausa o menopausa).

Per alcuni sali minerali (magnesio, sodio, potassio, cloro, manganese, fluoro), non si registrano variazioni sensibili in funzione dell’età o di una fase specifica della propria vita. Discorso diverso per altri sali minerali.

Durante la gravidanza, per esempio, l’organismo richiede un apporto maggiore di:ferro (27 mg contro i 10/ 18 mg di una donna non in gravidanza: il fabbisogno di una donna fertile non in gravidanza varia in funzione dell’età), zinco, rame e selenio.

Allo stesso tempo, alcune variazioni riguardano anche il sesso e l’età. Il consumo di ferro di una donna in età fertile dovrebbe essere di 18 mg al giorno, mentre una donna in menopausa o un uomo adulto necessitano di circa 10 mg al giorno.

Al contrario, un uomo maturo ha maggiore necessità di zinco rispetto ad una donna della stessa età (12 mg contro 9 mg, sempre come quantità giornaliera).

Anche l’allattamento comporta alcune variazioni rispetto al fabbisogno quotidiano di una donna: c’è bisogno di rame (1.6mg contro 0.9mg) e di selenio (70 microgrammi contro 55 microgrammi).

Gli integratori possono aiutare

D’estate però, complice il caldo, l’umidità e gli sbalzi di temperatura, spesso non è sufficiente comportarsi bene a tavola e devono scendere in campo gli integratori salini da scegliere in base alle proprie specifiche esigenze.

Ma attenzione, anche sulla scelta dell’integratore salino bisogna scegliere in sicurezza affidandosi all’esperienza di uno specialista: il nutrizionista.

Dott.ssa Francesca Finelli

Biologa Nutrizionista – Perfezionata nei disturbi del Comportamento Alimentare – Nutrizionista presso U.O. Pediatria A.O.S.G.Moscati- Consulente HACCP, Igiene e Sicurezza Alimentare- Studio di Medicina Olistica Estetica e Nutrizione Clinica- Avellino. Contatti: medfinelli@gmail.com

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie